stucco veneziano
stucco veneziano

Sei alla ricerca di informazioni sullo stucco veneziano perchè ti piacerebbe avere dei muri lisci e lucidi nel soggiorno? Stai terminando la ristrutturazione di casa e vuoi raccogliere tutte le informazioni sullo stucco veneziano? Non preoccuparti, in questo articolo troverai tutte le più informazioni per comprendere al meglio questa finitura murale.

Indiscussa Top decorazione murale, lo stucco veneziano riesce “nonostante i suoi quattromila anni” ad affascinare ancor oggi moltissimi estimatori, che per via di una serie di caratteristiche, lo rendono un prodotto unico nel suo genere.

stucco veneziano lucido
stucco veneziano lucido

Lo stucco veneziano è un prodotto decorativo che serve per realizzare la nota tecnica dello stucco veneziano. Questa classica ed antica decorazione arricchisce gli ambienti riuscendo a donare uno stile raffinato, elegante e dai morbidi toni di colore. Una delle caratteristiche principali che contraddistingue lo stucco veneziano è quello di rendere le superfici completamente lisce, planari ma soprattutto lucide.

Chiaramente lo stucco veneziano essendo una tecnica di decorazione sopraffina viene generalmente eseguita da un professionista esperto del settore anche se è possibile cimentarsi con il fai da te attraverso prodotti alternativi.
Stucco veneziano: principali caratteristiche

Lo stucco veneziano viene classificato come un prodotto a calce, pertanto la sua composizione prevede un impasto di più componenti minerali come il grassello di calce, i carbonati di calcio, degli additivi ed un’impalpabile polvere di marmo.

In passato i maestri artigiani producevano in prima persona la composizione dello stucco veneziano. Oggi con l’avvento delle nuove tecnologie sono disponibili confezioni di stucco veneziano già pronte all’uso in vari formati e dalle prestazioni garantite.

Una specifica peculiarità che caratterizza lo stucco veneziano è che oltre all’aspetto estetico, offre numerosi vantaggi sotto il profilo della traspirabilità e della resistenza alla muffa.

stucco veneziano bianco ghiaccio
stucco veneziano bianco ghiaccio

Attrezzi necessari per eseguire lo stucco veneziano:

Bisognerà tener presente che per la posa dello stucco veneziano sono necessari una serie di attrezzature:

  • carta vetrata fine di varie granulometrie: 180,220,320
  • frusta per girare lo stucco veneziano
  • spatola con manico per prendere lo stucco veneziano
  • spatola trapezoidale in acciaio inox specifica per stucco veneziano
  • pennello termo per profili
  • rullo a pelo corto per la stesura del fondo
  • spugna per l’applicazione della cera
  • stracci di lana per la lucidatura della cera
  • eventuale tampone elettrico a bassi giri per lucidare lo stucco

Come colorare lo stucco veneziano:

Come tutti i prodotti a base di calce, anche lo stucco veneziano è preferibile colorarlo con pigmenti ossidi. In commercio sono disponibili diversi Kit con dosi di colore già pronte all’uso.
Come applicare lo stucco veneziano:

L’applicazione dello stucco veneziano prevede tre strati sovrapposti di prodotto. Per prima cosa bisognerà assicurarsi di avere una parete in gesso. Se le pareti si presentano in stabilitura o qualsivoglia intonaco grezzo, bisognerà rasare completamente le pareti con dello stucco francese o in polvere.

Fase lavorativa iniziale:

dare una mano di uno speciale fondo (con la funzione di isolare bene il gesso o le vecchie pitture dalla nuova decorazione). Attendere circa quattro ore prima d’iniziare la fase vera e propria della decorazione.

Prima fase lavorativa:

rasare le pareti con lo stucco veneziano spalmando il prodotto con una spatola trapezoidale in modo uniforme con spatolate in senso circolare. Prestare attenzione ai sormonti di prodotto. Attendere circa 4 ore, dare una leggera carteggiata con carta vetrata grana 220 ed iniziare la seconda mano con la tecnica della prima mano.

Seconda fase lavorativa:

attendere circa 4 ore, dare una leggera carteggiata con carta vetrata grana 220 ed iniziare la seconda mano con la tecnica della prima mano facendo spatolate più piccole.

Terza fase lavorativa:

Attendere circa 4 ore, carteggiare leggermente con carta vetrata grana 220 e procedere con la terza ed ultima mano avendo cura durante la rasatura di premere con forza la spatola lisciando a più riprese lo stucco cercando di rendere la superficie più liscia e lucida possibile. Attenzione a non lisciare con troppa forza lo stucco altrimenti si potrebbe correre il rischio di un’eventuale strappo della decorazione. Bisognerà prestare una maggiore attenzione agli spigoli ed agli angoli perché sono delle zone più difficili da raggiungere con la spatola. Infine ricordarsi di carteggiare angoli e spigoli per renderli il più perfetti possibile.

 

Stucco veneziano: la cera protettiva

La cera protettiva svolge principalmente due funzioni:

  • rende lo stucco idrorepellente (lavabile);
  • dona lucentezza

In commercio esistono due tipologie di cera:

  • la cera al solvente usata maggiormente in passato;
  • la cera “ad acqua” ovvero un’emulsione di sapone di marsiglia e cera d’api disciolte in acqua.

Si presentano ambi due di color trasparente e cremose. L’applicazione è un operazione tutto sommato semplice. Bisognerà attendere circa 48 ore dalla stesura della terza mano dello stucco veneziano e procedere con una spugna (tipo quella per lavare l’auto ma con maglia fine), attendere circa 30 minuti e procedere con uno straccio o un apposito tampone sfregando la superficie fino a renderla liscia e lucida. Infine ricordiamo che la cera ad acqua è preferita a quella al solvente perché l’eventuale rimozione è più semplice.

La manutenzione dello stucco veneziano

Una buona regola per preservare nel tempo lo stucco veneziano è quella di fare un’adeguata manutenzione periodica. Ogni due anni bisognerà difatti lavare le pareti con uno speciale detergente disciolto i acqua calda. Inoltre a parete asciutta bisognerà ripassare la cera protettiva.

Stucco veneziano: la storia

Pare che i primi lavori in stucco veneziano risalgono a circa quattromila anni fa ed abbiamo origine Mediorientale. Successivamente questa tecnica venne “adottata” dalla Repubblica Veneziana che rendendosi conto che effettivamente questo intonaco presentava eccezionali caratteristiche di resistenza all’umidità e bellezza lo adottarono per abbellire le ville di pregio del luogo.

stucco veneziano di colore blu
stucco veneziano di colore blu

Stucco veneziano: costo e resa

Una confezione di stucco veneziano da 20 kg costa in media circa 100 euro. Con 20 kg di stucco veneziano si possono decorare circa 30 metri quadrati. La resa è soggetta al tipo di prodotto utilizzato e a come viene steso.

Il costo della posa dello stucco veneziano

Essendo una lavorazione che richiede sicuramente un ciclo di lavorazione complesso e faticoso lo stucco veneziano viene generalmente applicato da un professionista del settore da una base di partenza di circa 35 euro al metro quadrato. Naturalmente il costo è subordinato ad una serie di fattori come la grandezza degli ambienti, l’altezza e le varie e possibili complicazioni in fase d’esecuzione come la massiccia presenza di spigoli, angoli, riquadri, velette, ecc, ecc.

 

 

parete realizzata con lo stucco veneziano bianco
parete realizzata con lo stucco veneziano bianco

Stucco veneziano fai da te

Essendo una tecnica abbastanza complicata e preferibile affidare i lavori ad un esperto professionista, tuttavia per gli amanti del Fai da Te sono stati introdotti dei prodotti sintetici a base di resina acrilica che sono in grado di riprodurre effetti simili allo stucco veneziano con cicli di lavorazione decisamente semplici. Di contro, questi prodotti oltre a non garantire una finitura autentica hanno costi decisamente elevati.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome