Che cos’è la muffa

La muffa in casa è un problema che affligge sempre più persone; si tratta di un fenomeno difficile (ma non impossibile) da debellare e nel momento in cui si presenta, tenta di mettere le radici nelle nostre abitazioni. In realtà la muffa non è che un fungo dall’aspetto spugnoso che tende a nutrirsi delle sostanze che sono presenti nell’acqua.  Come tutti i funghi (allo stesso modo di quelli commestibili) essa si diffonde tramite spore che vengono rilasciate nell’ambiente. E’ facilmente riconoscibile poiché si caratterizza di puntini neri di piccole dimensioni che, nel momento in cui vengono sottovalutati, tendono ad ingrandirsi e a trasformarsi in estese macchie nere sulle superfici di muri, soffitti e ovunque vi sia un elevato tasso di umidità. Infatti, proprio per questo motivo, la muffa si presenta molto più facilmente in tutte quelle zone che nel corso della giornata, vengono colpite dal vapore acqueo (cucina, bagno e gli angoli della casa).

Quali sono le cause

  • Insufficiente isolamento termico delle pareti: muri, travi e pilastri rivolti all’esterno e non perfettamente coibentati.
  • Errate abitudini di riscaldamento e di ventilazione della casa: insufficiente ricambio d’aria.
  • Biancheria umida messa ad asciugare all’interno di casa specialmente nella stagione fredda.
  • Eccesso di acqua nelle piante.
  • Presenza di infissi inadeguati che possono favorire la formazione di condensa.
  • Ambienti di casa male illuminati che non godono di un buon sistema di ventilazione.
  • Umidità di risalita in stanze al piano terra o seminterrati.

Come eliminare la muffa dalle pareti di casa

muffa in casa

Per eliminare ogni traccia di muffa presente in casa, spesso viene consigliato di adoperare la candeggina; in verità questo prodotto non è proprio l’ideale in quanto a salubrità ed è anche inquinante. Sarebbe opportuno quindi, limitarne l’utilizzo evitando così tra l’altro di respirarne l’odore, soprattutto se in casa sono presenti dei bambini. Naturalmente le alternative esistono per rimuovere la muffa e sono di origine naturale, atossiche e sicure.

5 Prodotti per eliminare la muffa

Bicarbonato

Il bicarbonato è il prodotto ideale per rimuovere qualsiasi traccia di muffa dalle pareti. E’ possibile utilizzare una soluzione di acqua e bicarbonato per disinfettare e prevenire la comparsa di muffa ma è allo stesso tempo utile quando la muffa si è già diffusa, per rimuoverla definitivamente. Occorrono 2 cucchiai di bicarbonato di sodio da sciogliere in mezzo litro di acqua calda. Per aumentare l’effetto è possibile aggiungere del sale, sempre nella dose di 2 cucchiai. Una volta che la miscela sarà pronta, sarà possibile strofinarla sulla muffa, lasciarla agire per qualche minuto e poi procedere alla rimozione.

Aceto di vino

L’aceto di vino bianco diluito in acqua è un’ottima soluzione antimuffa; ne occorrono 2-3 tazze per un litro e mezzo d’acqua calda. In questa soluzione basta immergere una spugna e strofinarla sulle zone colpite dalla muffa. Una volta fatto ciò, per rendere più efficace l’azione è possibile utilizzare l’aceto bianco puro, magari spruzzandolo attraverso un contenitore spray.

Acqua ossigenata

Per far tornare la parete bianca colpita da muffa è possibile utilizzare l’acqua ossigenata. Sono necessari 2 bicchieri di acqua ossigenata a 130 volumi diluiti in un litro di acqua calda. In questo caso è indispensabile proteggere bene sia mani che occhi, quindi si consiglia l’uso di guanti e di occhiali protettivi.