pareti nera finto marmo
pareti nera finto marmo

Finto Marmo

La realizzazione dell’effetto finto marmo rientra nella cosiddetta tecnica del trompe oeil, che letteralmente significa inganno dell’occhio. Si tratta di una tecnica molto antica che consiste infatti nell’imitazione di alcuni materiali grazie all’utilizzo sapiente della pittura.

Optare per questo tipo di effetto è indispensabile qualora si voglia scegliere per la propria casa tutta la bellezza e l’eleganza del marmo.

Tuttavia è indispensabile fare una premessa: realizzare un trompe oeil non è propriamente un’operazione delle più semplici, ma con un po’ di buona volontà si possono ottenere buoni risultati anche senza possedere spiccate doti artistiche.

Andiamo a vedere nel dettaglio qualche suggerimento essenziale su come realizzare l’effetto finto marmo sulle pareti o sui plafoni.

Accessori per il finto marmo

Inizialmente bisognerà preparare la superficie sulla quale si intende realizzare il finto marmo, cercando di renderla il più liscia possibile. Se i muri soffrono l’umidità o la muffa bisognerà intonacarli e stendere un prodotto antimuffa. Finto marmo effetto

Poi andreamo a scegliere la tipologia di marmo che si vuole imitare: se si vuole ad esempio riprodurre un marmo dai toni rosati, i colori da utilizzare saranno il bianco, il grigio caldo, il rosso e la terra d’ombra; se invece si desidera riprodurre un marmo verde i colori dovranno essere il grigio, il verde, il nero e la terra d’ombra.

A questo punto con una pennellessa bisognerà applicare sulla superficie prescelta il colore grigio, eseguendo delle piccole striature e facendo attenzione che il colore sia sempre ben diluito. Dopodichè si andranno a miscelare gli altri colori prescelti, e sempre con una pennellessa ma di dimensioni più piccole bisognerà eseguire sulla superficie delle striature irregolari e tra loro ravvicinate.

Le nuove striature dovranno mimare l’andatura del grigio che è stato applicato precedentemente. Attendere che il colore si asciughi del tutto eliminando con una spugnetta leggermente bagnata il colore in eccesso. La spugnetta potrà essere utile anche per correggere le striature di colore, contribuendo a renderle meno regolari.

Quando il piano sarà asciutto, con la miscela di colore rimasto andremo ulteriormente a diluito ed applicato  nuovamente per creare un effetto lucido.

Poi  bisognerà riprodurre le venature del marmo, che sono indispensabili per la buona riuscita dell’effetto finale. Le venature verranno eseguite con il colore bianco o nero, a seconda della tipologia di marmo che si è scelto di imitare, diluendolo abbondantemente con acqua.

Infine se si vuole proteggerlo andremo ad applicare due mani di finitura monocomponente trasparente all’acqua o in alternativa una cera.

E possibile iscriversi ad un corso di finto marmo Uni.s.ve di Venezia