Controsoffitto abbassamentoUn abbassamento o un controsoffitto è una tecnica che consiste appunto nell’abbassare l’altezza del soffitto, utilizzando dei pannelli in cartongesso.

Questa operazione viene effettuata in genere per due ragioni specifiche: isolare termicamente o acusticamente la propria abitazione, magari riempiendo lo spazio che si viene a creare con materiali isolanti; nascondere alcune imperfezioni del soffitto che possono compromettere la resa estetica di un ambiente o puramente estetico.

Realizzare un abbassamento in cartongesso non è impresa così difficoltosa, ma anzi chiunque con un pò di buona volontà e manualità può ottenere buoni risultati, anche senza l’aiuto di un professionista. Vediamo allora qualche piccolo suggerimento su come fare un abbassamento in cartongesso.

I pannelli in cartongesso vengono applicati a delle strutture metalliche o lignee prerealizzate. Nel caso in cui il soffitto abbia un solaio realizzato con travi, i pannelli possono essere montati direttamente su quest’ultime. Prima di procedere con la realizzazione dell’abbassamento in cartongesso, bisogna stilare un piccolo progetto. Bisognerà infatti calcolare in base alla lunghezza dei pannelli, dove sistemare le viti e la distanza tra l’una e l’altra.

Nel caso in cui non abbiamo già un’inteialatura precostituita dobbiamo provvedere a realizzarla utilizzando dei listelli in legno. Per prima cosa si decide di quanti centimetri dovrebbe essere l’abbassamento. Successivamente si delimita il perimetro ancorando i listelli con viti e tasselli alle pareti.

Per fare in modo che il telaio regga e sia ben ancorato al soffitto è bene realizzare una capriata. Quando lo scheletro della struttura sarà terminata potremo inserire i pannelli di cartongesso preventivamente tagliati e assicurarli alla struttura con viti e tasselli. Un’operazione di questo tipo è abbastanza complessa in quanto per realizzare l’abbassamento in cartongesso, bisogna prima costruire il telaio. Molto più semplice è invece il caso in cui i pannelli possono essere saldati direttamente alle travi.

I pannelli in questo caso devono essere applicati facendo in modo che il lato più lungo sia sempre perpendicolare alle travi, in modo di garantire al controsoffitto un ulteriore sostegno. Per fissare i pannelli si possono utilizzare dei chiodi della lunghezza di circa mezzo centimetro, che andranno fissati sulle travi a una distanza di circa quindici centimetri l’uno dall’altro.

La distanza potrà essere ridotta nel caso in cui i pannelli risultino essere troppo pesanti. I chiodi devono penetrare leggermente il cartongesso ma senza mai tagliarlo.

A questo punto andranno applicati i pannelli che subito dopo andranno stuccati insieme ai punti di giuntura. Finalmente il nostro abbassamento in cartongesso è pronto, con la grande soddisfazione di averlo fatto noi.

Infine si dovrà pensare a come tinteggiare le pareti ed il controsoffitto realizzato.