grigio

Le potenzialità del grigio

Molto spesso siamo soliti considerare il grigio come un colore non così gradevole. Infatti nell’immaginario collettivo, il grigio ha un’accezione negativa a tal punto che descriviamo qualcosa di spiacevole, che si tratti di una situazione, cosa o persona, definendola grigia.

In realtà è errata l’idea di considerare questo colore come poco stimolante; nel campo dell’arredamento delle pareti di casa, esso rappresenta invece un’opportunità. Le potenzialità del grigio nascono proprio dalla sua apparente neutralità. Infatti non si tratta di un colore totalmente neutro, anzi è di per sé una tinta che porta dunque con sé tutte le molteplici caratteristiche fisiche e psico-emotive tipiche di ogni colore.

E’ un colore classico ma al tempo stesso nuovo che sta prepotentemente facendosi largo nel nuovo modo di arredare casa. Si presenta dunque come la cornice ideale per qualsiasi stile, dal classico al moderno al contemporaneo.

Si tratta di una tonalità che può essere declinata in varie sfumature, dal perla al fumo, dal metallico al tortora, per cui è impossibile non innamorarsi di almeno una delle sue nuance. Inoltre si abbina facilmente ad altri colori e si adatta a qualsiasi tipo di ambiente.

Tabella  comparativa prodotti vernicianti

Arredare le pareti di casa con il grigio

Il grigio è una nuance elegante per arredare casa, che permette di creare una zona giorno rilassante, accogliente e dall’estetica sofisticata. Un grigio pallido riflette un’atmosfera delicata, come morbide nuvole in cielo, una sensazione che si abbina in maniera perfetta per la camera da letto. Al contrario, un grigio lucido è molto più contemporaneo, è perfetto per un look moderno e spigoloso insieme all’acciaio inossidabile.

Un ottimo stile se vogliamo arredare un ufficio o una cucina.
Per chi ama il grigio in tutte le sue sfumature, per spezzare l’uniformità è bene scegliere un colore da abbinarvi. Ad esempio grigio e nero è l’ideale per un salotto elegante, ma possiamo anche osare con un grigio e rosa per creare una stanza più accogliente, un grigio e rosso per un effetto di design, o ancora grigio e bianco per inondare la stanza di luce.

Naturalmente anche la sfumatura di colore predominante è essenziale poiché darà un carattere ben deciso alla stanza. Ecco che un grigio peltro chiaro e opaco si abbinerà molto bene al legno, richiamando elementi della natura, mentre un tono metallico renderà il soggiorno più moderno e industrial.

Molto efficace è l’idea di tinteggiare una sola parete di grigio e lasciare le altre bianche nel caso di ambienti poco luminosi. Mobili, mensole, serramenti bianchi o colorati spiccheranno elegantemente, ma senza urlare, sul fondo grigio della parete e creeranno con le altre pareti bianche uno spazio luminoso, sobrio e avvolgente.

In presenza di locali molto luminosi o colorati, o magari rivestiti di tappezzeria dalle fantasie eccentriche, può essere utile smorzare l’esuberanza dell’ambiente tinteggiando di grigio anche una sola parete.

Naturalmente si possono creare effetti di maggiore stacco cromatico o integrazione, aggiungendo al grigio una punta di nero, giallo, rosso, blu, ma anche di altri colori, per far virare la tonalità neutra verso una gamma cromatica che risponda alle nostre esigenze e ai nostri gusti e alle esigenze di coordinamento cromatico generale.