color tortora

Color tortora per le pareti

La bellezza di una casa non risiede solo nella scelta dello stile del mobilio, ma anche nei colori che si utilizzano per personalizzarla. La scelta cromatica è la base su cui poi poter dar vita all’arredamento e renderlo il più originale possibile. Ad esempio il tortora, la tonalità cromatica che prende il nome dal colore del piumaggio dell’omonimo uccello, da qualche tempo è entrato a far parte dei colori neutri per eccellenza, insieme al bianco ed al grigio.

Si tratta di una tinta di grande tendenza, proposta sia per arredamento e complementi di arredo che per imbiancare le pareti di casa. Poiché si tratta di un colore neutro e naturale, il tortora si adatta perfettamente a qualsiasi contesto, sia classico che moderno. E’ una tonalità cromatica costituita dal grigio e dal panna, tuttavia, in linea di massima, è preferibile distinguere tra tortora beige e grigio tortora. In particolare per tortora beige si intende una tonalità più calda, tendente al beige mentre per grigio tortora si fa riferimento ad una tonalità di tortora più fredda e tendente al grigio.

Solitamente, per ambienti classici o country è più indicato il tortora beige mentre per ambienti moderni è più indicato il grigio tortora. Tuttavia non si tratta di una regola rigida e pertanto, con i giusti abbinamenti di colore, ben può essere utilizzato il tortora beige per imbiancare le pareti di ambienti moderni e viceversa.

color tortora per le pareti di questo ingresso
color tortora per le pareti di questo ingresso

 

Un colore molto versatile

Pur essendo un colore neutro e naturale, il color tortora è allo stesso tempo un colore molto versatile, che permette di ottenere ottimi risultati. Si adatta perfettamente alle pareti di qualsiasi locale della casa, dall’ingresso, al soggiorno, alla cucina, ma anche alla zona notte e al bagno; può essere scelto come tonalità per arredare le pareti di tutta la casa, oppure destinato solo ad alcuni ambienti, magari abbinandovi un tono più aranciato o un lilla.

Qualunque tonalità di tortora scegliamo per tinteggiare, mantenendo ad esempio, anche solo una parete tinteggiata con questo colore, per creare un contrasto con le altre che verranno lasciate bianche, può cambiare totalmente lo stile della stanza. Anzi, l’abbinamento del tortora con il bianco sia che si tratti di bianco panna, avorio, bianco candido, è tra i più consigliati e tra quelli di maggior effetto. Un’altra possibilità consiste nell’abbinare tra loro diverse tonalità di tortora, lasciando il soffitto bianco, per dare luce alla stanza ed evitare così che questa sembri eccessivamente cupa e piccola.

Camera matrimoniale con pareti color tortora
Camera matrimoniale con pareti color tortora

Chi ama osare invece, può utilizzare colori vivaci, ma che temono l’effetto arlecchino, come ad esempio l’uso del tortora abbinato a colori come il lime, il turchese, l’arancio, usati per dare risalto a un dettaglio quale una colonna o un arco. Le combinazioni cromatiche sono pressoché infinite, perché il tortora si sposa perfettamente con tutte le sfumature.

Un unico avvertimento: il color tortora è sì un colore dall’eleganza innata, ma le sue potenzialità si manifestano appieno solo se la stesura è monocroma. E’ quindi sconsigliato l’uso del tortora per effetti particolari quali spugnature o spatolati. Molto meglio puntare tutto sul contrasto tra pareti e, semmai, aggiungere qualche decorazioni a stencil.