lastre cartongesso

Il cartongesso è una soluzione sempre più adottata nel campo dell’edilizia: le sue caratteristiche meccaniche, la sua resistenza alle fiamme e all’acqua, lo rendono uno dei materiali prediletti in assoluto. Rispetto ad altri prodotti edili è anche piuttosto economico (un metro quadrato di cartongesso con caratteristiche particolari costa circa 10-12 euro; mentre quello standard ha prezzi notevolmente inferiori). E’ il materiale che in occasione di ristrutturazioni di abitazioni, negozi, uffici, studi e quant’altro, in maniera economica semplifica soluzioni a prima vista complesse e di difficile realizzazione.

La sua versatilità lo porta ad essere utilizzato per creare dei veri e propri complementi d’arredo come librerie mensole soppalchi, nicchie, archi, ecc. E’ possibile realizzare un po’ di tutto con il cartongesso, basta utilizzare un po’ di fantasia e di professionalità. In commercio il cartongesso si trova in lastre di varia grandezza e di diverso spessore a seconda degli utilizzi necessari. Lo spessore delle lastre va da 1 a 2 cm circa; in Italia quello maggiormente diffuso è 1,25-1,30 cm. La larghezza è sempre di 120 cm, mentre la lunghezza va dai 60 cm ai 4 metri circa.

 

Le proprietà del cartongesso

Il cartongesso è un materiale che ha interessanti caratteristiche:

  • buona resistenza all’umidità, all’acqua, alla muffa;
  • migliora l’isolamento acustico;
  • ottima resistenza meccanica, termica e quella alla flessione.

I suoi maggiori utilizzi

Controsoffitti

In particolare è possibile utilizzare il cartongesso per la realizzazione di controsoffitti: questo particolare materiale viene spesso adottato per costruire dei rivestimenti che vanno a ridimensionare gli ambienti abbassando il soffitto, oppure per realizzare delle strutture decorative e di grande impatto estetico.

 

Pareti divisorie

Il cartongesso, è la soluzione ideale per tutte quelle situazioni in cui si desidera separare una zona della casa da altre, in poco tempo e senza spendere una fortuna.

 

Librerie

Il cartongesso può essere utilizzato per realizzare una libreria perfetta per i nostri spazi, che sia adattabile su misura, e che non ci faccia sprecare nemmeno un centimetro.

Questi sono soltanto alcuni dei tanti utilizzi del cartongesso, basta soltanto avere un po’ di fantasia e di praticità per riuscire a realizzare questo e tanto altro ancora.

 

Classificazione del cartongesso in base al simbolo

I pannelli che si trovano in commercio sono contraddistinti da lettere dell’alfabeto che servono a mettere in risalto determinate caratteristiche.

 

Cartongesso standard

Il cartongesso standard è quello maggiormente utilizzato nel campo dell’edilizia. E’ indicato con la lettera A dell’alfabeto. Si tratta di un materiale semplice, economico, modellabile e veloce da installare, per cui viene utilizzato per pareti, soppalchi e mobili, come appunto le pareti attrezzate in cartongesso

 

Cartongesso idrorepellente

Questa tipologia di cartongesso è indicata con la lettera H, in H1, H2, H3 ecc., indicano la diversa capacità di assorbimento di acqua. Il cartongesso idrorepellente è adoperato quindi in ambienti umidi.

 

Cartongesso ignifugo o antincendio

Indicato con la lettera F dell’alfabeto, viene utilizzato per realizzare pareti resistenti al fuoco, ad esempio per creare corridoi di fuga in caso d’incendio.

 

Cartongesso per esterni

Questa tipologia è indicata con la lettera E ed è costituita da materiali aggiuntivi come sabbia, cemento, pietrisco.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome