levigatrice
levigatrice

Che sia sul muro o sul cartongesso, per ottenere una pittura perfetta, la base deve essere impeccabile. Ottenere una superficie liscia, priva di imperfezioni, non Ë difficile: basta munirsi di levigatrice. Questo utilissimo strumento permette di rimuovere residui di vernice, di gesso, intonaco e qualsivoglia materiale che possa rovinare la nostra pittura. Il tutto in modo veloce e professionale. I modelli di levigatrice sono tanti ma non tutti sono adatti per questo scopo.

La levigatrice per muro è strutturata in modo da agevolare la levigatura del muro. Una levigatrice non adatta a questo scopo potrebbe essere non solo faticosa da utilizzare, ma creare ulteriori difetti, asportando una quantità maggiore del dovuto di materiale, creando antiestetici avvallamenti. Non mancano le levigatrici che presentano una prolunga, in modo da facilitare la lavorazione anche nei soffitti.

Le caratteristiche essenziali

Il primo passo da fare prima di acquistare una levigatrice è valutare bene le proprie esigenze. Se, infatti, vuoi qualcosa di versatile, che ti permetta sÏ, di levigare il tuo muro, che sia in cartongesso o meno, ma che ti permetta di lavorare anche altre superfici, allora la scelta migliore è la levigatrice rotorbitale. Questo tipo di levigatrice, grazie ai movimenti circolari, permette di rimuovere delicatamente il materiale, evitando avvallamenti. Queste levigatrici sono facili da utilizzare sia in verticale che in orizzontale. Unica accortezza da avere è di scegliere attentamente la grana della carta vetrata. Se devi rimuovere lo stucco con cui hai rifinito il cartongesso, scegli una grana media e attenzione a non forzare troppo, altrimenti si rischia di rimuovere pi˘ della quantità dovuta di materiale. Attenzione a scegliere una levigatrice con aspiratore, fondamentale quando si lavora su superfici come il cartongesso o, pi˘ in generale, sulle pareti. Stucchi e vernici producono grandi quantità di polvere che, oltre a sporcare, arreca fastidio agli occhi e alla respirazione. Una levigatrice con sistema di aspirazione, evita proprio che le polveri si disperdano nell’ambiente, raccogliendole nell’apposito raccoglitore.

Se, invece, cerchi una levigatrice specifica per i muri, la scelta migliore Ë la levigatrice muraria. Queste levigatrici hanno un’ampia superficie, in modo da ridurre i tempi di lavorazione. Sono dotate di una prolunga che permette di lavorare agevolmente anche sulle superfici più alte. In questo caso bisogna verificare se il sistema di aspirazione sia completo o meno. Infatti, alcuni modelli non sono dotati di un vero e proprio sistema di aspirazione, ma sono compatibili con alcuni tipi di aspirapolvere, mentre altri sono dotati di un sistema di aspirazione completo. Ovviamente la presenza di questo sistema, fa lievitare i prezzi.

Eccoti i migliori modelli

La levigatrice rotorbitale Bosch Pex 400 AE con i suoi 350 watt di potenza Ë tra le più potenti della sua categoria, anche, tra le più comoda da utilizzare grazie alla doppia impugnatura che ti permette di avere una presa ben salda. Dotata Microfilter, un sistema che raccoglie la polvere mentre stai lavorando. Se l’aspiratore integrato non dovesse bastare, la Bosch Pex 400 AE è dotata di adattatore per aspiratore.

Sempre della Bosch, troviamo la levigatrice muraria Bosch PWR 180 CE che, a differenza della rotorbitale, Ë caratterizzata da una superficie abrasiva maggiore. Questa levigatrice Ë dotata di un potente sistema di aspirazione che raccoglie il 90% delle polveri createsi durante la lavorazione. Questa levigatrice muraria Ë estremamente versatile, grazie anche ai diversi accessori in dotazione, ma anche a quelli che Ë possibile acquistare separatamente.

Infine, la Einhell TC-DW 225 che con la sua prolunga che arriva fino a 1,65 m ti permette di lavorare facilmente anche le superfici più alte. In questo caso non troviamo un aspiratore, ma Ë comunque predisposta per il collegamento di un aspiratore.

Per avere maggiori informazioni sui migliori modelli e sul loro prezzo, visita il sito: levigatrici.net