smart painting consigli
smart painting consigli

Smart Painting:finalmente arrediamo la casa con il colore

Quando si acquista una nuova casa, oltre a concentrarsi sulla scelta di pavimenti, infissi, mobili e arredi, è altrettanto importante scegliere i colori e la pittura giusta con cui arredare le pareti. Sì, arredare, poiché anche grazie alle nuance e alla tipologia di pittura scelte è possibile mutare completamente lo stile di una cucina, un salotto o una camera da letto.

Ma come scegliere la pittura giusta? E’ necessario tener conto di alcuni aspetti funzionali oltreché estetici? Ci sono dei colori giusti e delle tonalità sbagliate? Ecco qualche utile consiglio di smart painting.

Scegliere la pittura giusta in base alla stanza
I vari ambienti della casa hanno funzioni e scopi differenti, proprio per questo è necessario scegliere la pittura giusta per ogni stanza.

Ogni ambiente della casa si caratterizza per specifiche funzioni. Di conseguenza la pittura utilizzata per la cucina o il bagno non potrà essere la stessa della camera da letto. Questi ambienti hanno scopi molto diversi, quindi in cucina o in bagno si può optare per una pittura lavabile o idrolavabile traspirante, totalmente atossica, sicura e che permette di far evaporare l’umidità, evitando la creazione di muffe e batteri. Al contrario in camera da letto, invece, è preferibile utilizzare una pittura inodore e che contenga pochi solventi.
E’ chiaro che dipende da chi utilizza la stanza da letto poiché se si parla della camera dei bambini il discorso cambia! Infatti spesso i più piccoli si divertono a dipingere sulle pareti, ignorando i rimproveri di mamma e papà. Quindi per evitare di dover tinteggiare i muri molto ogni mese, anche qui, come per la cucina e il bagno, è preferibile optare per una pittura lavabile e resistente alle macchie. Con una semplice passata di spugna i fantasiosi disegnini dei propri figli spariranno in pochi minuti!

Pittura lucida o pittura opaca?
Vantaggi e svantaggi delle varie tipologie di pitture.

Partiamo dal presupposto che la pittura per interni è sempre opaca. Infatti per ottenere una parete satinata o lucida è necessario utilizzare uno smalto murale per interni.
La pittura lucida ha sicuramente dei vantaggi rispetto all’opaca poiché oltre a garantire brillantezza e un bell’effetto ottico, ha un basso assorbimento d’acqua, è resistente alle abrasioni e tiene maggiormente il colore. D’altro canto è più costosa, mette in risalto anche la più piccola irregolarità del muro (in questo caso è preferibile optare per lo spatolato o la spugnatura) e non è così agevole da stendere. Inoltre la versione lucida o satinata dà un effetto di eleganza alla stanza in cui viene inserita, quindi potrebbe essere adatta solo per determinati ambienti.
Tuttavia, sia la pittura opaca sia la pittura lucida possono essere isolanti e antimuffa.

Smart Painting: scegliere la pittura giusta e le nuance adatte
Le tonalità delle pareti contribuiscono a creare lo stile e il carattere di un’abitazione.

I colori delle pareti devono rispecchiare lo stile della propria abitazione, sposandosi con pavimenti, arredi scelti e con la luce naturale che si ha a disposizione.
Inoltre, è preferibile mantenere una certa coerenza tra una stanza e l’altra non sbizzarrendosi con moltissimi colori, ma cercando di seguire uno stile univoco.
Quindi anche se è importante arredare la propria abitazione in base ai propri gusti, è opportuno seguire alcune piccole regole base.
Per esempio le tonalità fredde, che permettono di ampliare visivamente la stanza, sono preferibili in ambienti come il soggiorno, mentre i toni caldi, che danno un effetto di restringimento, per la cucina o la camera dei bambini.
Di conseguenza il colore va scelto anche in base alla grandezza e all’orientamento delle stanze.

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo sui social 🙂 o seguici su facebook