Parete Pretty Pink casa
Parete Pretty Pink casa

Parete Pretty Pink per il soggiorno di casa

 

Le pareti di casa vi hanno stufato? Volete dare un nuovo look al vostro soggiorno ma non avete idea di cosa fare e desiderate qualcosa di fresco e nuovo? Nessun timore, la soluzione è a portata di mano e si chiama pretty pink. Provare per credere.

Dipingere le pareti del soggiorno di rosa? Sì, grazie
Avete letto bene. Per creare una stanza con un look accattivante, optate per una tinta fresca e innovativa come il rosa. Renderà l’ambiente immediatamente giovane e dinamico. Se l’idea di dipingere in questo colore tutto il soggiorno vi spaventa e temete l’effetto Barbie, provate a realizzare solamente una parete in pretty pink . Le altre, a seconda del vostro stile e dell’arredamento, potranno essere di un rosa più tenue o in nuance decisamente neutre. L’idea è quella di arredare partendo dal colore.

esempio di accostamento di due colori in stile pretty pink delle pareti del soggiorno
esempio di accostamento di due colori in stile pretty pink delle pareti del soggiorno

Anziché i mobili, saranno i muri dipinti a catturare l’attenzione e a donare personalità all’ambiente. La parete rosa, pertanto, dovrà rappresentare il punto focale di tutto il soggiorno, verso cui far convergere gli altri elementi. L’utilizzo delle pareti colorate come elementi decorativi e d’arredo è, d’altronde, un trend sempre più presente nelle riviste specializzate. Oltre ai classici pastelli o ai più impegnativi azzurri e blu, proponiamo il pretty pink perché, pur essendo una sfumatura piuttosto intensa, non toglie la luce come farebbero nuance più scure. L’utilizzo di una tinta vitaminica deve avere comunque lo scopo di esaltare il soggiorno o la stanza che avrà almeno una parete a contrasto.

parete imbiancata con un colore più intenso in stile pretty pink

Che tipo di arredamento scegliere se hai dipinto il soggiorno in pretty pink
L’avete fatto. Avete tinto la parete del vostro soggiorno di rosa: e adesso? La pesante consolle istoriata lasciata in eredità dalla vostra vecchia zia forse non si abbinerà particolarmente bene con il nuovo look della stanza. Con una o più pareti color sorbetto, puntate su mobili dallo stile moderno dotati di linee sobrie ed essenziali. L’idea è quella di creare un ambiente dinamico e funzionale, ma anche di dare luce e personalità alla camera. Poiché il colore prescelto è il rosa, per evitare l’effetto casa delle bambole, scegliete arredi dalle geometrie rigorose ed evitate i fronzoli. Abbinate al pretty pink nuance come il bianco ed il nero, cui potrete aggiungere qualche tocco di fucsia qua e là. In questo modo, la parete sarà esaltata al massimo. Per il pavimento, stendete un tappeto bianco dal sapore Anni Settanta, oppure rivestite lo stesso con parquet chiarissimo. Selezionate con attenzione quadri e stampe, prediligendo foto in bianco e nero.

abbinamento cuscini con colore in stile pretty pink
abbinamento cuscini con colore in stile pretty pink

Piccoli tocchi di pretty pink per chi ha il pallino dell’arredo
Se siete appassionati di arredamento e trascorrete pomeriggi interi a sfogliare le riviste del settore, provate ad osare con qualche accessorio rosa in più. Il rischio, quando si realizza una parete colorata con una sfumatura simile, è quello di creare un ambiente un po’ troppo lezioso. Tuttavia, se gestito con gusto e attenzione, il risultato finale può essere davvero bello e d’impatto. Aggiungete sedie, cuscini o tende tono su tono o in sfumature di colore appena più chiare o scure rispetto alle pareti. L’effetto sarà fantastico. Se, invece, non volete rinunciare a qualche tocco di classicismo, prendete delle poltroncine in stile e rivestitele di un tessuto del medesimo colore rosa delle pareti. Abbinatele al più tradizionale dei lampadari di cristallo e qualche stampa in bianco e nero. Aggiungete qualche mobile discreto in un neutro color legno L’effetto ottenuto sarà assolutamente ironico con un lieve richiamo boho chic. Provare per credere!

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo sui social 🙂