soffitto legno bianco
soffitto legno bianco

Trasformare le travi in legno del soffitto con l’uso del bianco

Quando si pensa alle travi a vista in legno vengono in mente le case di campagna, quelle di montagna o banalmente le case antiche.

Non dimentichiamoci però che tantissime case moderne hanno un soffitto in legno con travi a vista dove sovente la manutenzione è una problematica d’affrontare.

Ma, allora perché non pensiamo anche a nuovi sistemi per trasformare questi soffitti!

Oggi vogliamo affrontare il tema di come valorizzare il soffitto con travi a vista in legno attraverso l’uso della vernice bianca.

Bianco tradizionale per aggiungere luce all’ambiente:

Trattandosi spesso d’interni la verniciatura delle travi in legno dovrà necessariamente essere eseguita con uno smalto all’acqua per ovviare alla problematica del forte odore presente nel solvente.

Quando parliamo di verniciatura tradizionale intendiamo quella con il classico smalto a “copertura totale”.

Ovvero quella che non lascia intravedere le naturali venature del legno a fine verniciatura.

Per questa tecnica bisognerà solamente prendere un pennello, un rullino a pelo corto e dello smalto all’acqua di colore bianco (preventivamente diluito al 10%) ed applicarlo a tre o quattro mani, intervallate da una pausa di circa 2 ore una d’all’altra, fino a raggiungere la perfetta copertura.

5 Tabella prodotti per verniciare il legno

Inoltre, non bisognerà scordarsi di carteggiare il legno tra una mano e l’altra!

Il risultato sarà quello di un soffitto completamente bianco valorizzato dalle forme del legno.

Spesso gli architetti usano questo metodo quando hanno la necessità di aggiungere della luce all’ambiente, o, quando c’è bisogno di creare un effetto di maggiore altezza.

 

L’impregnante bianco per creare ambienti di tendenza:

Notoriamente chic, l’uso dell’impregnante bianco per verniciare le travi a vista è diventato un vero must negli ultimi anni, tant’è che le riviste di “casa” fanno a gara per mostrare nuovi progetti di tendenza.

Anche per questa tecnica l’uso del pennello è fondamentale. Basterà munirsi di un impregnante di finitura (meglio se effetto cerato), e, attraverso il solo uso del pennello, velare il colore con due mani di impregnante intervallate da pause di circa due/ tre ore.

Chiaramente per eliminare la “peluria” del legno è richiesta una leggera carteggiata tra una mano è l’altra.

Il risultato sarà esattamente l’opposto del precedente, ovvero verranno esaltate le venature del legno.

In realtà questo tipo di finitura viene preferita dagli architetti quando lo stile della casa dovrà assumere un tono più formale.

Difatti l’utilizzo dell’impregnante bianco consente di non variare l’aspetto estetico delle venature del legno, riuscendo a mantenere “intatto” lo stile post manutenzione.

Potrebbero anche interessarti:

Come rimuovere il rivestimento plastico

Cos’è la cementite e i suoi usi

Come rimuovere la carta da parati

Bonus risparmio nuove assunzioni 2017

Scegliere l’impregnante cerato per creare sobrietà:

In commercio esistono diversi impregnanti per svariati usi. Per questa tipologia d’intervento è preferibile usare l’impregnante bianco con l’effetto cerato.

Inutile nascondersi, questo prodotto offre suggestive finiture dai toni caldi e più reali.

Cos’è l’impregnante per legno:

L’impregnate è una vernice semitrasparente dall’aspetto molto liquido, le sue caratteristica principali sono: colorare, nutrire e proteggere il supporto; lasciando intravedere le venature naturali del legno.

Viene venduto sempre pronto all’uso pertanto (anche si tratterà di un prodotto a base acqua o solvente) non bisognerà far altro che applicarlo direttamente sul legno.

In commercio esistono svariati colori dell’impregnate, come a titolo d’esempio: il noce.  il mogano, il castano a seconda della tonalità che bisogna riprodurre.

Viene usato come “prima mano” per colorare il legno, dove successivamente verranno applicate delle finiture trasparenti con diversi gradi di lucentezza.

L’impregnate con la  finitura cerata offre due vantaggi: il primo di colorare il legno, mentre il secondo di  proteggere lo stesso donando un aspetto cerato. Caratteristica molto apprezzata in architettura per la piacevole finitura. Il classico prodotto due in uno.

Abbinare il colore delle pareti per valorizzare il soffitto in legno bianco:

Un buon sistema per rendere armonioso l’ambiente e valorizzare il soffitto in legno di colore bianco, potrebbe essere quello di accostare colori decisi come le tonalità del tortora, le tonalità del marrone ed in alcuni casi il grigio cemento. Una valida alternativa per creare ambienti più minimalisti potrebbe essere quello di accostare colori chiari come le tonalità del bianco (ottimo per il Total white) o colori come il ral 1013 che in più ha la caratteristica di essere un colore dallo stile classico.

 

 

Il costo dell’impregnante cerato ed il costo dello smalto all’acqua:

Mediamente possiamo riassumere che un’ impregnante bianco all’acqua con effetto cerato costa circa euro 13,00. Con un litro di questo prodotto si possono verniciare approssimativamente 10/12 metri quadrati di legno a due mani.

Diverso il discorso dello smalto all’acqua di colore bianco che presso i rivenditori di può trovare con un costo stimato di euro 18,00 / 21,00 euro al litro. Con un litro di smalto all’acqua di possono verniciare circa 8 /10 metri quadrati di legno a due mani.

Riassunto del costo per verniciare un soffitto con travi a vista in legno di 16 Mq:

Bisognerà considerare i seguenti materiali:

  1. un telo di copertura misura 4×4 in cellofan – costo medio euro 2,50
  2. un pennello dei radiatori del 40 – costo medio euro 3,50
  3. una pennellessina 3×7 – costo medio euro 11,00
  4. un rullino completo – costo medio euro 3,00
  5. un rotolino di carta vetrata del 120 – costo euro 5,00
  6. due litri di smalto o impregnante – costo medio euro 38,00

Totale costo dei materiali euro 63,00

Costo dell’intervento affidato ad un imbianchino:

Questo tipo di intervento viene offerto dagli imbianchini professionisti ad un prezzo stimato di circa euro 16,00 per metro quadrato fino ad arrivare a prezzi decisamente più alti.

Pertanto presumendo che il soffitto misura 16 Mq x un coefficiente ipotetico di 1,4 (sviluppo metrico calcolando le misure delle travi) il costo totale sarà di euro 358,40. Ricordiamo che sovente gli interventi di piccole dimensioni vengono computati a corpo e non a metro quadrato.

Adesso non ti resta che prendere una decisione! Affidare i lavori ad un professionista o seguire i nostri consigli facendo rimanere di “stucco” i tuoi amici!