imbiancatura amatoriale
imbiancatura amatoriale

Ti è mai capitato di notare delle macchie di sporco vicino ai caloriferi? Devi imbiancare casa da solo e non sai come fare? Bene, in questo articolo ti spieghiamo i segreti e le modalità per eseguire un lavoro di tinteggiatura come un vero professionista.

Esiste un lavoro che tante persone cercano di fare con le proprie mani: imbiancare la casa. Infatti, rendere più fresca e accogliente la propria casa può essere davvero semplice utilizzando delle tinte, un rullo e qualche pennello. All’inizio potrà non sembrare facile ma, prendendo la mano con il procedimento di imbiancatura, diventerà via via sempre meno complesso e anche divertente.

Esistono molti modi grazie ai quali imbiancare e fare una piccola carrellata dei sistemi di imbiancatura più diffusi potrà essere certamente utile per orientare la propria scelta.

Imbiancatura fdt

Come imbiancare la casa col pennello

Uno dei sistemi maggiormente utilizzati per imbiancare la casa da soli è costituito dall’utilizzo del pennello, un classico attrezzo presente nella cassetta di ogni imbianchino. Per iniziare a dipingere una parete con il pennello sarà fondamentale avere i pennelli giusti, tra i quali si annovera la classica pennellessa, il pennello più grande che potrà andare dai 10 ai 15 centimetri di lunghezza, e poi i pennelli per rifinire.

Per agevolare l’imbiancatura con il pennello potrete procedere utilizzando la tecnica dei quadrati: suddividete idealmente la parete in quadrati di circa un metro per un metro, in modo da non perdere nessuna parte da imbiancare. Inoltre, il consiglio, per imbiancare con il pennello in modo ottimale, è quello di partire dal soffitto, parte dalla quale la vernice potrà colare maggiormente verso le pareti.

Come imbiancare la casa con il rullo

Un altro strumento assolutamente diffuso per imbiancare la casa è il rullo, invenzione che ha reso molto più semplice l’attività di chi si occupi di imbiancare e di rinfrescare le case. Infatti, il pennello consente di svolgere un lavoro certamente preciso, ma la tecnica che lo riguarda può stancare molto più velocemente mani e braccia.

Il rullo, invece, essendo leggero e maneggevole vi consentirà di coprire velocemente aree molto grandi con un risultato pulito e coprente al punto giusto. Inoltre, il fatto di poter utilizzare anche manici telescopici vi darà la possibilità di raggiungere anche aree molto in alto senza dover per forza usare la scala.

Esistono rulli di diversi materiali, da quelli sintetici a quelli di cotone, e oltre ai rulli classici sono presenti anche quelli decorativi, in grado di imprimere sulla parete un particolare “motivo” o una decorazione precisa.

Come imbiancare la casa da soli: procurati il materiale

Dopo aver visto quali siano le tecniche principali per imbiancare la casa sarà possibile iniziare a procurarsi il materiale giusto per svolgere il lavoro.

Per trovare tutto il necessario ci si potrà recare in un colorificio specializzato per acquistare i prodotti.

Questi comprendono sicuramente:

  • La vernice;
  • Un secchio vuoto o una bacinella da vernice graduata con l’apposita griglia;
  • Pennelli di diverse misure;
  • Uno o più rulli;
  • Coperture impermeabili per i mobili e il pavimento;
  • Carta per imbiancare, ottima per evitare le macchie sulle piastrelle del pavimento;
  • Scotch di carta per coprire il battiscopa, gli infissi e tutte le sporgenze più piccole;
  • Stucco in pasta oppure in polvere per coprire eventuali buchi;
  • Guanti da lavoro leggeri e antiscivolo;

Fai una valutazione preliminare dei lavori da eseguire: valuta lo stato delle pareti, sviluppa i metri quadrati che dovrai imbiancare, chiedi consiglio a dei tuoi amici che hanno già eseguito questo tipo di lavoro, acquista i materiali necessari, decidi i colori da utilizzare e valuta se acquistare dei prodotti antimuffa.

Per capire quale tipo di vernice utilizzare sarà fondamentale anche comprendere quali siano le tue esigenze nel momento in cui ti occuperai di imbiancare la casa. Infatti, la vernice migliore è sicuramente l’idropittura lavabile, che consente un’ottima resa e dura nel tempo. Tuttavia, in alcuni casi potranno essere necessari prodotti differenti.

Allo stesso modo, qualora sia necessario avere un colore particolare potrai fartelo realizzare su misura da un colorificio che potrà seguire le tue indicazioni in merito alla tinta, alla diluizione e anche alla quantità di vernice. Questa, infatti, varierà a seconda della grandezza della stanza, o delle stanze, che dovrai imbiancare.

Anche i prodotti antimuffa potranno essere utili qualora, nel guardare la casa, tu abbia notato la presenza di aree più umide e che potrebbero essere soggette alla formazione di questi accumuli fastidiosi. Segui sempre le istruzioni per poter utilizzare questi prodotti al meglio e avere un risultato soddisfacente.

Come imbiancare da soli: procedura

Per cominciare ad imbiancare la casa dovrai preparare il luogo di lavoro. Sposta i mobili al centro delle stanze e coprili con i teli di plastica, così come dovrai coprire il pavimento con la carta per evitare gli schizzi di vernice. Passa a mettere il nastro di carta su tutte le parti piccole, come il battiscopa, le prese e gli interruttori elettrici.

Per quanto riguarda il lampadario, questo potrà essere rimosso oppure coperto adeguatamente con i teli di plastica più leggeri. Come prima cosa potrai iniziare a stuccare gli eventuali buchi presenti e le crepe così da passare la vernice in modo uniforme su tutte le pareti. Ovviamente, dovrai lasciar asciugare lo stucco prima di passare ad imbiancare la casa.

Nel frattempo potrai preparare la tua idropittura o l’altro tipo di vernice che avrai scelto per la tua casa. Cerca di seguire sempre le istruzioni presenti sulle confezioni in modo da diluire correttamente la vernice. A questo punto potrai iniziare ad imbiancare, partendo dagli angoli e da tutte le parti più difficili da raggiungere.

Per queste aree potrai usare i pennelli di dimensioni medie e piccole, che ti consentiranno di realizzare un lavoro preciso nel momento in cui inizierai ad imbiancare. Dopo aver effettuato i profili potrai passare ad imbiancare la casa con il pennello più grande oppure con il rullo. Passa la prima mano di colore in modo uniforme, sempre cercando di partire dall’alto. Attendi il tempo prescritto sulla confezione della vernice prima di passare alla seconda mano di vernice.

Dopo il trascorrere del tempo potrai passare la seconda mano di vernice e dovrai farla asciugare, in modo da notare il risultato finale. In alcuni casi potranno rendersi necessarie anche tre mani, soprattutto per coprire con un colore chiaro una parete più scura.

Alla fine potrai eseguire semplicemente le correzioni e potrai aver concluso la tua imbiancatura!

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome