parete dipinta colori ecologici
parete dipinta colori ecologici

 

Avere a cuore la salute propria e della propria famiglia è davvero un intento lodevole, soprattutto nel caso in cui si faccia riferimento alla casa, luogo nel quale tante persone trascorrono moltissime ore. La tinteggiatura con idropitture ecologiche può essere un ottimo punto di partenza, grazie al quale non immettere nell’ambiente domestico sostanze tossiche, che potrebbero essere respirate in ogni momento della giornata.

La tinteggiatura casa con idropitture ecologiche non è difficile e non si distanzia molto dal normale lavoro di pittura degli interni che viene realizzato con altri tipi di materiali.

Tinteggiatura casa con idropitture ecologiche per preservare la salute

L’idropittura è una tipologia di vernice che richiede la diluizione in acqua prima di essere utilizzata. Sulle etichette sono riportate le indicazioni relative alla quantità d’acqua da utilizzare rispetto al colore. Ormai la diluizione con acqua costituisce la norma per moltissimi tipi di tinteggiatura: si cerca, infatti, di evitare l’utilizzo di vernici a base di altri tipi di solventi soprattutto per la realizzazione di lavori all’interno delle case. Gli smalti, addirittura, sono ormai quasi del tutto a base d’acqua.

L’idropittura ecologica è composta da materie prime atossiche e non inquinanti. L’uso è consigliato nelle camere da letto dove è bene evitare pitture che cedono sostanze nocive all’ambiente e, in generale, in tutti gli altri ambienti domestici.

Queste forme di pittura, inoltre, limiteranno di molto fenomeni negativi, come l’insorgenza, soprattutto nel periodo invernale caratterizzato dall’accensione dei caloriferi, di allergie e altri problemi a livello delle vie respiratorie.

Composizione delle idropitture ecologiche

Le pitture tradizionali sono composte da solventi tossici come il diclorometano e lo xilolo, dannosi per il sistema nervoso e non solo. L’idropittura ecologica è composta invece da solventi di origine vegetale o animale come la caseina del latte che funge da legante ed emulsionante per pigmenti e colle quando viene separata dalla parte grassa. Nel novero dei solventi di derivazione naturale rientra l’acido grasso dell’olio di lino con funzione umettante dei pigmenti terrosi. Il carbonato di calcio naturale ha la funzione di additivo e riempitivo della pittura. I pigmenti blu si ottengono da quelli rossi, utilizzando come solvente naturale la cocciniglia delle Canarie. Per combattere la muffa si utilizzano i sali di boro e per evitare abrasioni si impiegano resine nobili invece di altri tipi di sostanze che, pur andando ad evitare la proliferazione di questi fenomeni, potrebbero continuare a danneggiare la salute in altro modo.

Caratteristiche delle idropitture ecologiche

La caratteristica principale delle idropitture ecologiche è la facile applicazione con pennelli, rulli e utensili a spruzzo.  La scelta del tipo di utensile da usare per la tinteggiatura, quindi, sarà assolutamente soggettiva, in quanto queste tinte sono ormai capaci di adattarsi ad ogni esigenza di chi debba rinfrescare la propria casa.

L’idropittura ecologica non andrà, inoltre, ad emettere esalazioni tossiche, è inodore e non accumula cariche elettrostatiche.

Le accortezze da seguire per l’idropittura ecologica

L’idropittura ecologica è sicuramente molto più naturale rispetto ad altri tipi di tinte che, fino a qualche anno fa, venivano utilizzate tranquillamente in ogni parte degli interni di appartamenti e uffici. Tuttavia, proprio per le sue caratteristiche, sarà fondamentale seguire alcune accortezze per l’applicazione e il suo utilizzo.

Essendo composta da solventi di origine naturale, per evitare di compromettere le caratteristiche, non deve essere applicata ad una temperatura inferiore agli 8° C. Inoltre, non contenendo solventi chimici, deve essere consumata entro un anno dall’apertura coprendo la superficie con un diluente balsamico.

In questo modo si avrà sicuramente la massima resa per l’idropittura ecologica e non si arriverà a sprecare il prodotto acquistato.

Vantaggi e svantaggi delle idropitture ecologiche

Le idropitture ecologiche possono, come molti prodotti analoghi, presentare vantaggi e svantaggi concreti che devono essere presi in considerazione.

Si dovrà, innanzitutto, considerare il costo delle idropitture ecologiche, che sarà sicuramente maggiore rispetto a quello di tinte analoghe. Questo si riferisce soprattutto alle modalità con le quali l’idropittura viene realizzata, che sono differenti e comportano prezzi più alti.

Inoltre, la resa di queste tinte è minore rispetto a quella di altri prodotti data la presenza di solventi naturali per cui è necessario utilizzare una quantità maggiore di prodotto. Inoltre non è lavabile o smacchiabile tranne nel caso in cui la pittura contenga altri additivi.

Un sicuro vantaggio dell’idropittura ecologica è costituito dalla sua potenzialità di applicazione. L’idropittura ecologica viene applicata sulle pareti interne ed esterne e su diversi materiali come legno e ferro. Le due parti di cui è composta la pittura, pigmento e liquido, sono entrambe di origine naturale.

I pigmenti sono ottenuti da terre naturali oppure da estratti di fiori o di metalli come il rame. Il liquido è composto da acqua, latte, caseina, albume e tuorlo d’uovo, colla di pesce o di coniglio. Al composto si aggiungono argilla, talco, sabbia, gesso e polvere di marmo con funzione addensante. Per ottenere un effetto detergente e deumidificante si utilizzano oli essenziali di agrumi o menta ai quali si aggiungono propoli, aceto, sapone di Marsiglia dal profumo inconfondibile.

Quindi, nell’applicazione dell’idropittura ecologica non si sentirà il classico odore di tinta che, in molti casi, arriva a permanere nell’ambiente anche per molti giorni, rendendo fastidioso, ad esempio, anche il semplice fatto di dover dormire nella propria stanza.

Ogni elemento dell’idropittura ecologica, essendo di origine naturale, non è tossico e gli odori di alcuni additivi aromatici non si sentono più dopo alcuni giorni dalla stesura. Il vantaggio principale delle idropitture ecologiche è la loro capacità di contribuire a ridurre l’inquinamento domestico in quanto favoriscono la traspirazione delle pareti. In questo modo i muri fungeranno da filtri per il ricambio dell’aria e per il riequilibrio dell’umidità. Inoltre hanno la capacità di attrarre polveri sottili, bonificando l’aria.

Quindi, anche a fronte di un sicuro costo più alto, le idropitture ecologiche possono assicurare molti vantaggi, nel breve e nel lungo periodo, per voi e per la vostra famiglia. Potrete, infatti, contare su un prodotto sicuro, non inquinante, capace anche di evitare l’insorgenza di fastidi e di allergie. Inoltre, grazie a tale prodotto potrete prevenire le muffe e far “vivere” molto più a lungo le vostre pareti, mantenendole sempre in ottimo stato di conservazione.

 

1 Commento

Comments are closed.