effetto spugnato nero argento
effetto spugnato nero argento

L’effetto spugnato è una tecnica di pittura delle pareti che consente di creare ombreggiature sfumate e macchie puntinate utilizzando tinte diverse: il risultato è simile ad una nuvola oppure ad un ambiente marino.

È usato soprattutto per decorare le camere di bambini, nei bagni o in generale dove si vuole creare un effetto decorativo di facile realizzazione.

Spugnato

 

Si tratta di una tecnica di pittura murale estremamente veloce, semplice ed economica, che chiunque può realizzare, anche se non ha molto tempo a disposizione e pochissima esperienza con pennelli e vernici. Infatti, come si deduce dal nome, si realizza con una semplice spugna. Inoltre, il risultato cambia a seconda del tipo di spugna usato ed al modo con cui sono stati stesi i colori.
I metodi per decorare una parete con effetto spugnato sono due: a levare ed a mettere. Il secondo caso è quello più comune e prevede di applicare la tinta sulla parete usando direttamente una spugna dura. Nell’altro caso, invece, si elimina parte del colore della parete usando una spugna imbevuta di diluente. Vediamo come decorare la parete con la tecnica a mettere.
La prima cosa da fare è preparare la parete, applicandovi un fissante acrilico: si tratta di un composto trasparente che consente alla vernice di durare più a lungo. Una volta asciutto, si deve dipingere la parete con il colore di fondo scelto. Quando la parete è asciutta, si passa alla spugnatura.
Si deve versare in un secchio (o in un altro tipo di contenitore) la pittura per poi immergere direttamente la spugna nel colore. Per evitare che il colore coli dalla spugna si consiglia di usare un contenitore abbastanza piccolo, da riempire ogni volta che la tinta finisce. Quindi si deve picchiettare la spugna imbevuta di colore sulla parete: i primi tocchi sono quelli in cui bisogna fare più attenzione, perché sono quelli in cui fuoriesce una quantità maggiore di vernice.Per questo devono essere più delicati e più distanziati tra loro. Si deve procedere in questo modo fino a decorare tutta la parete.

Fate molta attenzione a non strofinare e sfregare mai la spugna sulla parete: si tratta di un errore che causa strisce e scie antiestetiche, a cui è difficile rimediare, e che rovinano l’effetto spugnato. A questo punto, si deve aspettare che il secondo colore applicato asciughi (cioè 48 ore circa).
Bisogna ricordare che l’effetto spugnato può essere realizzato usando due o tre colori complementari (il primo è quello dello sfondo): in quest’ultimo caso, si deve effettuare una nuova spugnatura con la nuova tinta, procedendo nello stesso modo di prima. Fate bene attenzione a pulire ed asciugare bene la spugna prima di procedere (in alternativa, se ne può usare una nuova).