Quando abbiamo intenzione di verniciare un cancello in ferro arrugginito, bisognerà sempre tener conto dell’ambiente. Soprattutto quando si parla di verniciatura in esterno. Attenzione al caldo, freddo, sole ed intemperie di ogni tipo sono i peggiori nemici esistenti.

Difatti i manufatti in ferro subiscono l’attacco delle condizioni climatiche in tutte le stagioni. Quando la ruggine emerge dalla vernice originale, la loro manutenzione diventa obbligatoria oltre che urgente. Altrimenti si rischia il degrado.

 

Cancello arrugginito

Verniciare un cancello in ferro arrugginito: l’occorrente

  1. carta vetrata;
  2. spazzola in ferro;
  3. levigatrice;
  4. convertitore di ruggine;
  5. eventualmente flessibile con accessori;
  6. antiruggine;
  7. smalto;
  8. pennelli;
  9. rullo;
  10. eventuale compressore (a seconda della modalità applicativa).

Come eliminare vernice incoerente e la ruggine:

Il primo passo consiste nell’eliminare la ruggine e con essa la vernice scrostata. Come si potrà notare, probabilmente verrà via a scaglie grossolane perchè già in fase di distacco. Questo perchè si forma uno strato polveroso che si crea con la corrosione del metallo.

Prodotti chimici o levigatrice?

Esistono diversi prodotti chimici, prima di sceglierne uno, consultate il colorificio per trovare quello più  adatto alle vostre  esigenze. L’antiruggine deve anche tener conto della vernice finale che userete. Non tutti i prodotti sono compatibili tra loro. Ad esempio se usate un’antiruggine ad acqua, sarà meglio non utilizzare una vernice finale al solvente.

 

Cancello arrugginito verniciatura

Quindi ricordate che prodotti, per eliminare la ruggine e quelli per rimuovere la vernice vecchia, dovranno essere compatibili e non creare reazioni chimiche pericolose.

Meglio consultare sempre il vostro negoziante di fiducia. Si consiglia di procurarsi prima la vernice e con quella andare in un negozio di prodotti vernicianti  e richiedere i prodotti più adatti alle vostre necessità.

Se avete a disposizione una levigatrice, o riusciate a procurarvene una, risparmierete molto in prodotti chimici. Con la levigatura meccanica potrete riportare alla luce il metallo pulito eliminando tutti i residui indesiderati: ruggine e vernice vecchia insieme.

Esistono anche dei prodotti innovativi chiamati Convertitori di Ruggine, in pratica non la eliminano ma tramite un processo chimico la trasformano in una pellicola protettiva molto resistente su cui andrete ad applicare la vernice scelta.

Richiedono meno lavoro ma hanno anche dei costi decisamente più impegnativi. Una volta pulito il cancello da ogni residuo, conviene dar una mano extra di antiruggine specifico metalli e esterni, che aiuterà nel tempo a evitare si riformi questo fastidioso problema.

La verniciatura:

Le fasi preliminari della verniciatura di un cancello arrugginito sono:

  1. carteggiatura
  2. spolveratura dei residui
  3. pulizia e lavaggio con acquaragia

A questo punto potrete verniciarlo con uno smalto da esterni. Ne esistono tanti in commercio sia per marca, qualità o colore. Evitare smalti economici preferendo prodotti di qualità. Meglio usare smalti lucidi perchè resistono maggiormente alle intemperie.

La scelta del metodo d’applicazione dipende dal tipo di finitura che si vuole ottenere. E’ possibile usare semplici pennellate, creare un leggero effetto buccia d’arancia con un rullino o  spruzzatura per ottenere un effetto sottile ed uniforme tramite un compressore.

Qualsiasi scelta facciate state ben attenti a coprire tutto il metallo. Basta poco perchè la pioggia e l’umidità si infiltrino e tornino ad aggredire il vostro cancello, quindi ponete la massima attenzione sulla verniciatura.