La doccia idromassaggio, e in generale il box doccia, ha sostituito in tante abitazioni la vasca nel bagno. Complici i numerosi modelli in commercio immessi dai produttori, oggi c’è praticamente solo l’imbarazzo della scelta. Fin dal principio grandi e piccole marche si sono prodigate cosicché la clientela trovasse ciò che facesse al caso suo. Le opzioni attualmente in vendita vanno incontro a esigenze, gusti e disponibilità economiche differenti. Insomma, come per qualsiasi altro prodotto, pure qui parliamo di articoli di prima fascia, di seconda fascia e così via. Quanto più l’articolo sarà ricco di optional, tanto più la spesa da porre in preventivo sarà maggiore. Ma è un po’ come scoprire l’acqua calda, o no?

 

Manutenzione doccia idromassaggio

Un elemento che accomuna ogni doccia idromassaggio e ogni box doccia è la manutenzione. Dopo un tot di anni occorre chiamare un professionista per farla riportare in ottime condizioni. In particolare, c’è un fenomeno da porre sotto costante controllo, onde evitare di incorrere in sorprese assai spiacevoli. I ristagni d’acqua rimangono inevitabilmente nelle fessure… e c’è ben poco di cui stare tranquilli! 

Se trascurato il problema, la superficie finirà col riportare dei danni; e non ci sarà altra possibilità se non quella di ridipingere la struttura del box doccia. Tale operazione è tutto sommato elementare e chiunque abbia voglia di imparare ci riuscirà. A una condizione: di seguire alcuni accorgimenti. Nella speranza che ti possa essere utile, in questo breve tutorial ti daremo alcuni pratici consigli. E, per un’informazione quanto più esauriente, ti spiegheremo nei dettagli in che modo si rivernicia una doccia idromassaggio

 

Fasi preliminari

Non affrettiamoci troppo comunque, andiamo step by step, ossia passo dopo passo. Prima di cominciare il lavoro vero e proprio ci sono delle fasi preliminari da valutare. Innanzitutto, è fondamentale prendere in esame le caratteristiche del box. Ciascuno è diverso, perciò accettare dei dogmi assoluti sarebbe controproducente. Le operazioni vanno contestualizzate in relazione alla specifica situazione. Prova piuttosto a comprendere in che modo smontare il box senza fare alcun danno. E largo all’azione!

 

Smontaggio

Togli in primis i copri viti, presenti sulle traverse laterali fissate alle pareti. Dopodiché preoccupati di svitare ciascuna vite; nel corso dell’operazione tieni alto il grado di concentrazione,  accertati di non perderne manco una. Poi preoccupati di conservarle, in una scatolina. Se il box ha le ante con il vetro è indispensabile rimuovere, anzitempo, le due ante. 

 

Carteggiatura

Hai smontato l’intera doccia idromassaggio? Ottimo. Dopo averlo fatto ti tocca carteggiare la montatura della stessa, fino a quando l’alluminio non compare. A questo punto pulisci il tutto in maniera accurata, rimuovendo le guarnizioni degli sportelli. Ah, quasi ce lo scordavamo: applica un diluente per eseguire la pulizia del box doccia. Poi prendi del nastro adesivo di carta e copri quelle pareti che non vanno ridipinte. Il nastro carta non va messo casualmente; al contrario, bisogna lasciare unicamente libera la montatura. 

 

Bomboletta spray

Quando sei sicuro di aver pienamente rispettato le indicazioni, procurati una bomboletta di vernice spray resistente all’acqua. Reperirla è semplice. Non devi manco recarti nei negozi specializzati, in quanto li puoi tranquillamente trovare nei centri commerciali. Da fenomeno di nicchia, il fai da te ha, del resto, iniziato a spopolare e in tanti oggi lo praticano.  

 

Con la bomboletta spray fai una prima passata, lascia asciugare e dopodiché dai una seconda mano. Nel frattempo, mentre si asciuga, versa un anti-calcare nel piatto doccia e sulla relativa rubinetteria. Lascia agire. In seguito elimina con zelo qualsiasi resto, pure il più piccolo e apparentemente invisibile, del vecchio silicone presente sui muri. E sciacqua il piatto doccia. 

 

Montaggio doccia idromassaggio

Ormai il grosso lo hai fatto. Ti mancano giusto i preparativi finali. Nel momento in cui la doccia idromassaggio è asciutta segui lo stesso procedimento utilizzato per smontare, semplicemente all’inverso (ovviamente!). Ricolloca le ante con il vetro oppure il plexiglass e avvita le viti delle traverse al muro. Hai finito? Mi raccomando, accertati che il box sia stabile! Ti lasciamo altrimenti immaginare quali casini combineresti… Prendi il silicone bianco e adoperalo in ciascuna delle fessure presenti nel box. Et voilà, missione compiuta! Quando avrai l’opportunità di usare nuovamente la doccia e goderti del sano relax? Presto, ma non subito. Lascia trascorrere almeno un paio di giorni, cosicché il silicone si asciughi. 

Gli accessori per la casa è possibile acquistarli sul sito deploya.it