mettere carta parati
mettere carta parati

La carta da parati è una soluzione creativa e versatile per donare un nuovo aspetto ai muri della vostra casa. E’ certamente più duratura della tinteggiatura dei muri, facile da rimuovere e sostituire quando vogliamo cambiare stile. Siete liberi di posare la carta da parati dove volete, decidendo di coprire tutte le pareti di una determinata stanza o scegliere di metterne in risalto uno in particolare.

Carta da parati

La carta da parati è diventata un vero e proprio complemento d’arredo, in grado di valorizzare un particolare mobile, il letto o un divano. Si può anche pensare di ritagliare la carta da parati per realizzare degli inserti e coordinare alcuni rivestimenti con le pareti. Insomma, sentitevi liberi di dare sfogo alla fantasia. Inoltre, il vantaggio sostanziale, è che potete posare la carta da parati in completa autonomia, senza il necessario ausilio di un tecnico specializzato.

Vediamo nel dettaglio come posare la carta da parati e quali attrezzi sono indispensabili.

Innanzitutto procuratevi la carta da parati da voi scelta, in quantità sufficiente per coprire quello che volete (per sicurezza considerate sempre un 10% in più di materiale). Attenzione ad alcune carte da parati che presentano uno specifico disegno. In questo caso la carta da parati sarà fornita in singoli teli (al posto dei più comuni rulli). Questi saranno numerati e conterranno uno schema di montaggio. Per cui fate attenzione alle dimensioni da coprire e a quelle del disegno.

Avrete poi bisogno anche di:

  • una matita da muratore;
  • un secchio per la colla e il lavaggio;
  • un paio di forbici da tappezziere;
  • una spazzola;
  • un rullo di gomma;
  • il filo a piombo;
  • un taglierino;
  • un pennello per stendere la colla uno sgabello e/o una scala.

Se desiderate pitturare anche il soffitto, fatelo prima di iniziare ad applicare la carta da parati sui muri verticali.

Procedimento per posare la carta da parati:

La prima cosa da fare è predisporre la parete alla posa della carta da parati. Il muro deve necessariamente essere liscio e privo di qualsivoglia deformazione o frattura. Assicuratevi quindi di stuccare le crepe, se presenti, e infine carteggiare l’intera parete. Attenzione alla eventuale tinteggiatura preesistente: se questa è lucida dovete prima ripassare il muro con carta abrasiva. La colla da utilizzare per la posa dipende dal materiale della carta da parati. Se questa è in cellulosa o vinilica utilizzate colle adesive di cellulosa e amico. Se invece avete una carta in tessuto utilizzata una colla vinilica. Leggete bene le indicazioni di utilizzo dei collanti.

Altre carte da parati, invece, sono autoadesive e possono essere applicate direttamente sulla parete. Tagliate la carta da parati poco alla volta, così potrete evitare errori di applicazione e quindi sprecarne meno. Iniziate ad applicare dai bordi verso le zone centrali, aiutandovi con filo a piombo e matita per tracciare i campi sul muro. Poi dall’alto verso il basso incollate la carta da parati.

Ora spazzolate dal centro verso l’esterno per eliminare le bolle d’aria. Ripetete l’operazione fino a completare la parete.

 

1 Commento

Comments are closed.