In questo periodo di coronavirus ecco come gestire il lavoro, edilizia e professionisti cercano di far fronte all’emergenza.

In questo periodo di coronavirus è difficile gestire il lavoro, edilizia e professionisti cercano di far fronte all’emergenza. Tutti i decreti emanati dal governo hanno imposto delle restrizioni per contenere il contagio, gli spostamenti sono limitati e vi sono delle norme di sicurezza da rispettare in tutti i settori. In quella che è già una crisi economica in atto, si cerca di organizzarsi per mantenere un minimo di lavoro e si fa affidamento anche agli aiuti previsti nel decreto Cura Italia.

Edilizia e professionisti alla ricerca di soluzioni

Edilizia e professionisti stanno quindi facendo di tutto per gestire il lavoro in questo momento di crisi e di emergenza epidemiologica. Purtroppo i 25 miliardi messi sul piatto dal decreto Cura Italia ha 25 miliardi non sono stati di grande aiuto per i Professionisti tecnici iscritti a Inarcassa o alla Cassa dei Geometri. Inoltre, per i cantieri non sono stati presi particolare provvedimenti, a parte le norme di sicurezza e le imprese avrebbero bisogno di altri aiuti. Per dare qualche risposta ulteriore ai professionisti Maggioli Editore e ANTEL ha dato il via all’iniziativa gratuita “L’edilizia ai tempi del Coronavirus – L’edilizia, valida dal 23 al 27 marzo 2020.

Cosa è L’edilizia ai tempi del Coronavirus

L’iniziativa comprende 5 webinar, ovvero incontri che hanno luogo ogni mattina dalle 10.00 alle 11.00. Durante gli incontri interverranno esponenti ANCE, ANTEL e INARCASSA e appartenenti al settore delle Professioni Tecniche per dare le necessarie risposte all’architetto Chiara Tonelli sui problemi che gli operatori hanno riscontrato in tutta la filiera delle costruzioni. Parteciperanno alla tavola rotonda il direttore de L’ufficio tecnico Ermete Dalprato, il Consulente dell’area tecnica Gruppo Maggioli Andrea Barocci, il Presidente ANTEL e direttore area tecnica Municipio 4 di Roma Fabrizio Mazzenga, il Segretario generale ANTEL – Ufficio Tecnico del Comune di Torino Massimo Druetto.