Settore edile

Il settore edile, per tempo in crisi, sta iniziando il suo percorso di crescita. Sono infatti aumentati gli investimenti nelle costruzioni e non soltanto.

Settore edile: serramenti e facciate in sviluppo

L’edilizia fa passi da gigante soprattutto per quanto riguarda il settore dei serramenti e delle facciate. A quanto ci pare ci sono anche ottime prospettive di sviluppo e crescita a partire dal 2019 fino al 2021.

Il tasso di crescita al momento sembra essere aumentato del 2,5% annuo o almeno questo è stato comunica dagli Uffici che hanno a che fare con il settore edile.

In modo particolare sembra che la domanda di serramenti e facciate supererà i 4,8 miliardi di euro, stessa cosa vale anche per le ristrutturazioni nel segmento residenziale. Subito dopo il 2021 secondo i primi dati, continuerà la ripresa, ma sarà moderata e avrà a che fare con le costruzioni residenziali.

Segmento non residenziale in ripresa fino al 2021

Per quanto riguarda invece il segmento non residenziale crescerà alimentando la domanda di facciate continue fino al 2021 ed il settore edile sfiorerà i 600 milioni di euro. I materiali protagonisti del boom saranno l’alluminio, il legno ed il PVC fino alla fine di questo anno. Poi a partire dal 2020 ci sarà un calo dell’alluminio che verrà di netto sostituito nella maggior parte dei casi dal legno.

Insomma ci saranno belle performance di ripresa che fanno ben sperare tutti coloro che hanno a che fare con il settore edile.

Condividi
Articolo precedenteEdifici viventi, ecco il futuro dell’edilizia
Articolo successivoFallimenti in calo in Italia, edilizia in ripresa
Sicula doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari. Gli vengono riconosciute capacità intuitive