equo compenso

Equo compenso, i lavori procedono nonostante la messa in discussione durante i vari dibattiti politici. L’Anac si è espressa a proposito dell’argomento ed ha sancito l’obbligo per la pubblica amministrazione di garantire il principio dell’equo compenso pertutte  le prestazioni rese dai professionisti.

Inizialmente la norma era riferita alle prestazioni professionali dei soli avvocati, poi però è stata estesa anche agli ingegneri ed agli architetti. Il calcolo però viene fatto con qualche incongruenza. Stiamo parlando degli emolumenti per le prestazioni svolte dai professionisti, degli importi a base di gara.

Equo compenso, concorrenza vantaggiosa

Ecco quindi che si arriva alla necessità di definire quale sia l’equo compenso. Quale migliore soluzione? L’Anac ha proposto l’applicazione della formula bilineare. L’offerta economicamente più vantaggiosa sarà alla base del tutto e accentuerà la concorrenza. Perchè? Perchè i concorrenti saranno costretti a formulare nuove offerte sempre più basse ed aggressive per vincere sugli altri.

Una regola importante che si è scelto di applicare è che per garantire l’equità del compenso non potranno essere richieste prestazioni ulteriori non quantificate durante la gara d’appalto.
Coloro che vorranno partecipare dovranno illustrare in sede di offerta tre servizi relativi a interventi svolti in passato, importanti e significativi per dimostrare le proprie capacità.

Qualcuno ha comunque avanzato la necessità di una revisione delle tariffe previste in base alle nuove prestazioni in materia ed ai nuovi metodi e strumenti elettronici. L’Anac però non ha le giuste competenze a riguardo e quindi almeno per il momento non è stata introdotta alcuna modifica.

Condividi
Articolo precedenteSport Bonus 2019 ecco cosa fare per ottenerlo
Articolo successivoMicromobilità elettrica, al via alla sperimentazione
Sicula doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari. Gli vengono riconosciute capacità intuitive