Rigenerazione urbana

Per promuovere la rigenerazione urbana è necessario intervenire nell’immediato, ecco perchè l’OICE si sta per mettere a lavoro per elaborare la proposta di legge per testo unico. L’impegno preso ieri dall’Associazione di ingegneri e architetti italiani è questo. All’incontro hanno partecipato ingegneri ed architetti di Milano, Napoli e Roma, ma anche professori delle rispettive facoltà. Non poteva mancare ovviamente l’assessore all’urbanistica del Comune di Roma, Luca Montuori.

Il ruolo fondamentale svolto dall’OICE

La rigenerazione urbana sta assumendo via via un ruolo fondamentale per lo sviluppo delle città sia per quanto riguarda l’innovazione che la qualificazione. Ecco perchè è importante che l’OICE assuma un ruolo attivo e propositivo in merito piuttosto che parziale. Bisognerebbe avviare un grande rinnovare per esplorare delle nuove strategie di riqualificazione, rigenerazione, valorizzazione e riappropriazione dello spazio urbano.

Rigenerazione urbana, misure attuate e da attuare

Di tutto questo si era già occupato lo Sblocca Cantieri con l’obbligo sia per le Regioni che per le Province di apprpovare le deroghe scelte. Queste riguardano:

  • limiti di densità edilizia, altezza e distanza tra fabbricati,
  • rispetto degli standard urbanistici
  • riduzione delle imposte per le imprese che si occupano della ricostruzione di edifici antisismici e di classe energetica A o B.

A tutto questo si aggiunge inevitabilmente anche la misura sul mantenimento delle distanze minime per le nuove costruzioni e per zone edificate. Tutto questo continua a non bastare, bisognerà anche impegnarsi sul mercato per cercare di dare uno sviluppo.

Ecco quindi che nelle prossime settimane verrà avviata una proposta di legge per un testo unico che possa dare il massimo agli interessi del nostro Paese.