cameretta-crazy
cameretta-crazy

Vostro figlio sta crescendo e finalmente ha raggiunto l’età giusta per avere una stanza tutta per sé? Bene, è il momento di pensare al colore delle pareti, alla disposizione dei mobili e ai giochi da scegliere. Sembra facile, ma non è detto che lo sia. Se allora vi state chiedendo come arredare la cameretta per i bambini in modo funzionale ed educativo, ecco qualche consiglio utile per i genitori più indecisi.

Il colore delle pareti

La prima cosa a cui dovete pensare è la scelta del colore delle pareti, fondamentale per creare un’atmosfera che permetta al bambino di rilassarsi e di godersi la casa in totale tranquillità. Chiaramente, le tinte migliori sono quelle pastello, che rendono l’atmosfera tenue ed accogliente. Per un bambino si consigliano i toni dell’azzurro e del verde, mentre per una bambina le possibilità spaziano tra il rosa, il lilla e il violetto. Intramontabile la scelta del bianco, che risulta essere la tinta perfetta per creare un ambiente energico e rilassante al tempo stesso, un binomio possibile grazie anche alla scelta dell’arredamento.

La scelta dei mobili

Così come il colore delle pareti, anche la scelta dei mobili ha una sua importanza nel creare l’atmosfera dell’ambiente. In primis, dovrete preoccuparvi di pensare al letto, avendo l’accortezza di sceglierne uno adatto all’età del vostro bambino: per un neonato è consigliabile scegliere un lettino a sbarre, mentre i bambini di 2/3 anni hanno bisogno di una soluzione dalle misure giuste e possibilmente con ripari anticaduta. Lo stesso vale per tavoli e scrivanie, che devono sempre essere scelti della giusta altezza per l’età del bambino. In tutti i casi, ricordatevi di scegliere un arredamento che sia realizzato con materiali naturali ed atossici, così da assicurarvi la sicurezza del vostro bambino.

Scegliere una cameretta a ponte

Tra le tante soluzioni disponibili per i vostri bambini, quella della cameretta a ponte è senza dubbio una tra le più convenienti sia in termini di spazio sia economici. Per la particolare conformazione, le camerette a ponte permettono di recuperare spazio all’interno della stanza, così da poterlo dedicare ad attività ludiche e di studio. Nella disposizione dei mobili, letto ed armadio vanno ad occupare entrambi una singola parete, lasciando così libere altre tre per la disposizione di complementi d’arredo, quadri o quant’altro. Una soluzione comoda e pratica, che si addice soprattutto a bambini tra i 6 ed i 15 anni.

Seguendo questi consigli semplici e facili, avrete la possibilità di arredare la cameretta dei vostri bambini nel modo più corretto possibile, sia per voi genitori sia per i vostri figli.