Terrazzo e lastrico solare

Terrazzo e lastrico solare, sembrano essere la stessa cosa, d’altronde secondo molti hanno la stessa funzione. In realtà ci sono parecchie differenze tra l’uno e l’altro.

Il lastrico solare è una parte di edificio praticabile e piana ma si tratta comunque della copertura degli ambienti sottostanti e quindi di un tetto di cui non è possibile usufruire per qualsiasi altra funzione.

Mentre il terrazzo (anch’esso ovviamente è una copertura di ambienti sottostanti), è delimitato attorno dalle balaustre, dalle ringhiere o dai muretti, che consentono quindi l’accesso sicuro agli utenti che ne possono usufruire come vogliono in totale sicurezza.

Dopo avere stabilito la notevole differenza, anche per quanto riguarda il piano edilizio-urbanistico, la cassazione mediante sentenza trattando il tema in contesto condominiale ha stabilito delle importanti normative che chiudono una questione parecchio problematica.

Terrazzo e lastrico solare come comportarsi in condominio

Terrazzo e lastrico solare in condomino possono essere motivo di contrasti. Secondo l’ultima sentenza però, chi ha la proprietà esclusiva del lastrico solare che copre l’intero fabbricato ha l’obbligo di riparazione o ricostruzione in presenza di danni.

Per quanto riguarda la terrazza invece, permettendo l’affaccio o altre utilità qualora dovesse riportare danni o cedimenti e dovesse essere necessario un intervento, la riparazione sarà relativa a tutti i condomini.

Qualora il proprietario di un appartamento dovesse essere danneggiato per esempio dalle infiltrazioni che provengono dal lastrico solare o dalla terrazza sovrastante, ha il diritto di richiedere i danni e ricevere l’intero importo per i controlli, le verifiche e gli interventi sulla struttura.