Arredi da giardino

Arredi da giardino quali sono i limiti da rispettare, è obbligatorio essere forniti di permessi o è possibile iniziare i lavori senza limiti? Secondo gli ultimi decreti il problema degli arredi da giardino dovrebbe essere stato così risolto: pergolati, gazebo e pergotende non necessitano di titolo edilizio.

Con questo si intende dire che installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di arredi da giardino di dimensioni limitate, smontabili, quindi non stabilmente infissi al suolo sono ammessi senza il rischio di sanzioni.

Arredi da giardino, condizioni per interventi privi di permessi

Arredi da giardino installabili senza permessi sì è vero, ma bisogna fare attenzione ad alcune condizioni. I pergolati ad esempio non sono tutti uguali:

  • Pergolati dotati di struttura leggera non ancorati al pavimento, di scarse dimensioni, precari, rientrano nell’edilizia libera perchè non trasformano il territorio.
  • Pergolati di dimensioni rilevanti, stabili, fissi quindi ancorati al pavimento diventano delle vere e proprie strutture che necessitano di permessi di costruzione. Un esempio possono essere i pergolati in cemento o in ferro, fissi, stabili, sicuri e vanno ad ampliare l’immobile già esistente.

E poi ci sono il gazebo e la veranda, anche qui sono da valutare le caratteristiche del manufatto, la consistenza, le misure. Il gazebo per esempio non è indicato per aumentare le dimensioni dell’immobile, mentre la veranda essendo una struttura mediamente chiusa dal punto di vista edilizio potrebbe comportare un aumento di volumetria dell’edificio e per questo necessita di permessi.

E’ quindi fondamentale che l’arredo non abbia una volumetria che può incidere sulle dimensioni della vecchia struttura o che possa creare un nuovo spazio.