Trasformare un garage in locale abitabile

Trasformare un garage in locale abitabile è possibile anche senza essere in possesso di particolari titoli oppure è vietato dalla legge senza permessi edili?

Negli anni in campo edile sono state apportate diverse modifiche, oggi secondo la normativa edilizia articolo 3 comma 1, qualsiasi opera di ristrutturazione urbanistica, manutenzione, restauro, risanamento di un immobile, richiede il permesso edilizio e non di semplice Dia, perché questa tipologia di interventi incide sul carico urbanistico apportando modifiche particolari e di un certo peso.

Quindi trasformare dei locali adibiti solamente ad alcuni tipi di servizi come il garage, la lavanderia, la soffitta ad abitazione comporta la modifica sia dei prospetti che il mutamento della destinazione d’uso e non si tratta di irrilevanti trasformazioni.

Trasformare un garage in locale abitabile, in quali casi non è necessario il permesso?

Trasformare un garage in locale abitabile vuol dire effettuare modifiche a categorie edilizie autonome e non omogenee quindi tra locali accessori adibiti a servizi periodici o momentanei e vani che hanno invece un uso residenziale.

Per fare tutto questo è importante prendere in considerazione diversi aspetti partendo per esempio dal profilo igienico sanitario di abitabilità che è l’aspetto più importante e poi considerare l’ampliamento della superficie residenziale e della volumetria autorizzata mediante il permesso di costruire originario.

Invece in quali casi non è necessario richiedere permessi? I lavori possono avere inizio senza alcun tipo di permesso in caso di cambio di destinazione d’uso fra tipi di categorie edilizie omogenee perché questi non incidono sul carico urbanistico e non richiedono grosse modifiche.