Recinzione di fondo rustico

La recinzione di un fondo rustico può essere necessaria allo scopo di delimitare gli spazi ed evitare quelle che possono essere le intrusioni esterne.

Tuttavia, ci si potrebbe chiedere quali tipi di titoli siano necessari qualora si debba costituire una recinzione di un fondo di questo tipo.

Per chiarire ogni dubbio in merito è recentemente intervenuto il TAR Toscana, sezione III, con la sentenza 4 maggio 2018 numero 597.

Recinzione di un fondo rustico, le diverse fattispecie

Ovviamente, parlando di una recinzione di un fondo rustico si possono prendere in considerazione delle fattispecie di diverso tipo.

Infatti, per delimitare il terreno si potrebbero usare delle opere murarie, oppure delle semplici reti metalliche.

Proprio in relazione al tipo di sistema utilizzato per realizzare la recinzione, il TAR ha specificato quali tipi di titoli siano necessari.

Qualora si costituisca una vera e propria opera muraria chi realizzi i lavori dovrà richiedere, e ottenere, il relativo permesso di costruire, fondamentale in questi casi.

Invece, nel caso in cui si costituisca la delimitazione mediante l’utilizzo di una rete metallica sarà possibile evitare di richiedere, e di ottenere previamente, la concessione edilizia.

Infatti, entro i limiti indicati la recinzione viene inclusa tra quelle che sono le manifestazioni del diritto di proprietà, come il diritto di escludere i terzi soggetti dal proprio terreno.

Nel caso in cui, invece, fosse necessario anche un muretto di sostegno per costituire la recinzione, allora sarà fondamentale ottenere, prima di iniziare i lavori per la delimitazione, il permesso di costruire.