Ecobonus 2018

Grazie alla legge di Bilancio, l’ Ecobonus 2018 per gli infissi è stato confermato, ma l’Enea ha deciso, visto che alcune disposizioni sono leggermente diverse rispetto allo scorso anno, di pubblicare una guida che consenta oggi di sapere come accedere alle agevolazioni previste.

In particolare, infatti, l’ ecobonus è stato modificato con l’aggiunta di nuove tipologie di interventi detraibili, ma anche con la riduzione di alcune percentuali di detrazione.

Vediamo, quindi, come usare l’ ecobonus 2018 per gli infissi.

Ecobonus 2018 per gli infissi, i dettagli

In particolare, con riferimento all’ Ecobonus 2018 per gli infissi si prevede la possibilità di ottenere una detrazione, che sarà applicabile sino al 31 dicembre del 2018, del 50% rispetto alle spese che saranno state sostenute.

Il limite massimo detraibile sarà di 60 mila euro per ogni unità immobiliare. Tuttavia, siccome si sono presentati molti casi dubbiosi, l’Enea ha aggiunto come, qualora alla sostituzione degli infissi si aggiunga anche la coibentazione, il totale detraibile rimane sempre di 60 mila euro.

L’intervento, inoltre, dovrà essere di sostituzione o anche di semplice modifica rispetto agli elementi che fossero già presenti. Inoltre, gli infissi dovranno andare a delimitare un volume che sia sottoposto a riscaldamento, e grazie ai nuovi infissi dovrà essere garantito un valore di trasmittanza termica che sia inferiore o uguale a quello riportato nella tabella del Decreto Ministeriale 26 gennaio del 2010.

Tra le spese ammissibili si comprendono quelle:

  • Per la fornitura e la posa in opera della finestra o di altro infisso;
  • Per le integrazioni o le sostituzioni dei componenti in vetro;
  • Per le prestazioni professionali;

 

.