Costruzione di un porticato

Esistono lavori per i quali ci si potrebbe chiedere se sia necessario ottenere particolari autorizzazioni, come accade per la costruzione di un porticato e per la sua semplice chiusura.

Proprio in relazione a tale fattispecie, che può interessare differenti proprietari di immobili, è intervenuto il TAR Campania, Sezione II di Salerno, con la sentenza 13 marzo 2018, numero 386.

Costruzione di un porticato, necessario il permesso di costruire

In particolare, il Tribunale Amministrativo, nell’indicare la sua decisione, ha fatto riferimento a quelle che erano già state delle pronunce precedenti a livello giurisprudenziale.

Tali sentenze avevano indicato come per la costruzione di un porticato, che fosse chiuso anche solo su due lati e che ospitasse arredi fissi, si potesse configurare la presenza di un vero e proprio organismo edilizio con natura tale da ampliare la superficie dell’edificio.

Proprio a tale riguardo, infatti, si identificava la possibilità, anche solo nella chiusura del porticato, di aumentare quello che era il precedente volume dell’immobile.

Per tali motivi, quindi, già le pronunce precedenti indicavano la necessità di ottenere, per la realizzazione di tale opera, un previo permesso di costruire.

Anche nella recente sentenza emessa a Salerno si rimarca il medesimo concetto, sottolineando come il nuovo volume, realizzato con pareti fisse e anche con un arredo all’interno del porticato stesso, necessiti delle autorizzazioni previste dalla legge. In questo caso, quindi, il proprietario,  o chi avrà un altro diritto reale sull’immobile, dovrà previamente richiedere, ed ottenere, il permesso di costruire previsto dalla legge.