Muro di contenimento

Sono già stati esaminati dei casi nei quali era stato costruito un muro di contenimento su una determinata proprietà.

Tuttavia, non tutti i muri sono uguali, e per alcuni di questi sono previsti interventi di diverso tipo, come quelli mediante i quali si possono andare a creare dei nuovi dislivelli.

In queste situazioni, di nuovo, ci si potrebbe chiedere quali siano i titoli edilizi necessari al fine di autorizzare la costruzione e il mantenimento del muro di contenimento.

Per tali motivi è nuovamente intervenuto il TAR Piemonte, che si è espresso all’interno della sentenza 7 febbraio 2018, numero 160.

Muro di contenimento con dislivello

Nel caso di specie, il Tribunale Amministrativo si è dovuto occupare della costruzione di un muro di contenimento che andava a creare un nuovo dislivello rispetto alla situazione precedentemente in essere.

I giudici hanno specificato, andando a confermare un orientamento giurisprudenziale già presente, come nei casi in cui il muro di contenimento vada a creare un nuovo dislivello, oppure vada ad aumentare quello esistente, si possa parlare della costituzione di una nuova costruzione.

Per questi motivi in tali situazioni sarà necessario ottenere un permesso di costruire vero e proprio.

Nel caso specifico, il TAR ha esaminato la situazione nella quale i soggetti avevano innalzato un muro che era andato ad aumentare di circa 1 metro a 90 il livello preesistente del terreno.

Questo aveva determinato  quello che era un vero e proprio terrazzamento, che aveva l’obiettivo di contenere il fondo sul quale era stato costruito.