Bonus verde

Il Bonus Verde è una delle grandi novità della Legge di Bilancio 2018 e l’Agenzia delle Entrate ha voluto indicare come poter ottenere questo bonus e in quali casistiche esso si applichi.

Come funziona il bonus verde

In particolare, il bonus verde comprende una detrazione a livello di Irpef che potrà arrivare al 36% delle spese che siano state sostenute per alcuni tipi di interventi, come:

  • La sistemazione con conversione ad area verde di parti scoperte e private di edifici già esistenti;
  • La realizzazione di coperture a verde di altro tipo, e di giardini pensili;

La detrazione prevista non potrà superare il 36% di 5 mila euro totali per singola unità immobiliare, quindi per ogni appartamento o altra struttura si potrà ottenere una detrazione massima di 1800 euro.

 Il bonus verde anche per i condomini

Il bonus verde si applica non solamente agli interventi relativi alle singole case, ma anche a quelli che riguardino le parti comuni dei condomini.

Anche in questo caso, fino ad un importo massimo di 5 mila euro per ogni unità immobiliare che sia effettivamente destinata ad uso abitativo.

In questi casi, il diritto alla detrazione sarà riferita al singolo condomino, sempre nel limite della quota che sarà a lui imputabile, con la condizione che questa sia stata effettivamente versata al condominio nei termini della presentazione della dichiarazione dei redditi relativa.

La detrazione, in ogni caso, si può cumulare con le agevolazioni che siano già previste sugli immobili che siano oggetto di vincolo da parte del Codice dei beni culturali e del paesaggio.