Rullino

La verniciatura con il rullo è sicuramente molto più comoda rispetto a quella che prevede l’utilizzo del pennello, soprattutto per chi non abbia una grande manualità e sia alle prime armi. Il rullino per verniciare è un rullo più piccolo, che si potrà utilizzare in alcune situazioni e che si potrà preferire a quello più grande quando ciò si renda necessario.

Rullino per verniciare, le sue caratteristiche

Come accade per i rulli più grandi, anche il rullino per verniciare è formato da una parte interna,  in genere di plastica o di metallo, che ne costituisce l’anima e sulla quale verrà montato il rivestimento.

I rivestimenti dei rullini per verniciare potranno essere di diversi tipi: da quelli in cotone, sino a quelli sintetici. All’interno della parte strutturale del rullo si inserirà la forma ad L del manico del rullino stesso, sulla quale il rullo potrà ruotare durante l’utilizzo.

Alla fine del rullino per verniciare si troverà il manico, al quale potrà anche essere collegato un bastone con il quale rendere più semplici tutte le operazioni di verniciatura.

Esistono rullini per verniciare davvero di molte tipologie: da quelli classici sino a quelli molto piccoli, di spugna, che si potranno usare per le rifiniture oppure per termosifoni e superfici difficili da raggiungere.

L’ideale sarebbe avere una buona struttura alla quale applicare dei rullini per verniciare di diverse tipologie e con diametri e lunghezze differenti, così da poterli adattare ad ogni superficie.

Quando utilizzare il rullino per verniciare?

Diversamente da quanto accade per il rullo più grande, il rullino per verniciare è uno strumento che si potrà utilizzare per superfici più piccole, come le cornici delle porte, gli infissi oppure le porte stesse. Infatti, avrà una dimensione maggiormente ridotta e non consentirà di coprire grandi superfici.

Potrete usare il rullino per verniciare anche per lavori che riguardino punti difficili da raggiungere, mentre sarà sconsigliato utilizzarlo per le rifiniture.

Come preparare il lavoro per il rullino

Il rullino per verniciare vedrà la necessità di una certa preparazione. Infatti, dovrete miscelare la vostra pittura e versarla nell’apposita bacinella, oppure in un secchio con una grata sulla quale poter eliminare l’eccesso di prodotto.

Inizierete a coprire i punti più critici usando un pennello, come potrà accadere negli angoli delle pareti, oppure per le aree più piccole di porte e altri infissi. Successivamente, potrete iniziare ad intingere il rullino per verniciare nella pittura, ed eliminerete l’eccesso sulla grata che avrete fissato nel secchio oppure all’interno della bacinella.

Procedete a verniciare cercando di seguire due direzioni, quella discendente e quella ascendente, in modo da non lasciare i segni del suo passaggio. Eventualmente, attendete un paio d’ore e poi ripassate la vernice nella direzione opposta, così da coprire le strisce che il rullino potrà aver lasciato.

Potrete dare diverse mani di vernice con questo attrezzo, a seconda della coprenza che vi interessi e anche del tipo di lavoro che dovrete realizzare. Seguite sempre le istruzioni previste sulla confezione della vostra vernice in modo da fare un lavoro a regola d’arte.