pannelli in fibra

Riuscire ad ottenere gli ambienti domestici più eleganti, e anche maggiormente corrispondenti alle proprie richieste ed esigenze, è l’obiettivo di tante famiglie, in modo particolare qualora si voglia realizzare un abbassamento con pannelli in fibra per il proprio soffitto.

Infatti, realizzare in questo modo un controsoffitto potrà consentire di avere degli spazi personalizzati e anche di regolare meglio il calore e il suono all’interno della stanza.

In particolare, creare un controsoffitto con pannelli in fibra darà sempre la possibilità di ridurre lo spazio da riscaldare e da raffreddare e anche di rendere maggiormente insonorizzata una stanza, o l’intera casa, in modo veloce ed economico.

Che cosa sono i pannelli in fibra?

Realizzare un abbassamento con pannelli in fibra è spesso la soluzione migliore per la propria casa. Il materiale che viene oggi utilizzato è spesso composto da lana di roccia, che dà la possibilità di coniugare senza problemi alcuni aspetti quali:

  • Eleganza alla conclusione del lavoro;
  • Confort a livello acustico;
  • Maggiore tenuta delle temperature, sia in estate sia in inverno;
  • Protezione dagli incendi e da tutti i pericoli derivanti dal fuoco;

Quindi, con un solo lavoro sarà possibile raggiungere risultati differenti.

Come effettuare un abbassamento con pannelli in fibra

Nel caso in cui vogliate realizzare da soli l’abbassamento con pannelli in fibra dovrete cercare di seguire un procedimento ben preciso in modo da avere, alla fine, un lavoro ben fatto.

Come prima cosa dovrete realizzare la cornice perimetrale del vostro controsoffitto che potrà essere costituita con materiali differenti. Successivamente, dovrete effettuare la posa dell’orditura lunga: per farlo dovrete tagliare la stessa a misura, potendo utilizzare anche delle semplici cesoie.

Per la posa, dovrete procedere all’appoggio dell’orditura sulla cornice perimetrale e dovrete anche effettuare una sospensione con un pendino ogni due metri. La distanza dalla cornice perimetrale dovrà essere calcolata in modo preciso così da non commettere errori. Dovrete anche considerare le feritoie di montaggio, per le quali dovrete calcolare la distanza dal profilo (potrà essere di circa 10 centimetri dal profilo stesso.

A questo punto, potrete passare all’innesto delle code di montaggio all’interno delle feritoie del profilo più lungo con un semplice sistema a scatto. Dopo aver realizzato tutte queste operazioni di montaggio potrete procedere all’inserimento dei veri e propri pannelli: prima, però, dovrete inserire a metà i correnti, che potranno essere di misure differenti a seconda dei vostri pannelli.

Dovrete anche tagliare i pannelli in fibra per il vostro abbassamento a misura, in modo da poter incastrare tutto alla perfezione. Questo procedimento per realizzare l’abbassamento con pannelli in fibra è quello che potrete mettere in pratica da soli. Sicuramente dovrete creare un progetto preliminare per non sbagliare ma, nel caso in cui non siate sicuri di ciò che starete facendo, il consiglio è sempre quello di rivolgersi a dei professionisti che, in poco tempo e con cifre limitate, potranno fare un ottimo lavoro.

Infatti, anche se la posa del controsoffitto potrebbe sembrare una cosa semplicissima, l’abbassamento con pannelli in fibra potrebbe non andare come pensate e potreste ritrovarvi con un lavoro che non vi soddisferà nel futuro.

 

 

Condividi
Articolo precedenteZone vincolate, cosa accade dopo la scadenza dell’occupazione?
Articolo successivoRistrutturazione pesante, che cosa comprende?
Sicula doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari. Gli vengono riconosciute capacità intuitive