Un nuovo decreto del Consiglio superiore dei Lavori Pubblici ha indicato le linee guida per il calcestruzzo, che saranno subito operative. Infatti, il Decreto 361 del 2017 ha consentito di aggiornare le precedenti disposizioni che consentiranno a tutti i progettisti e agli operatori del settore edile di capire come utilizzare, e quali siano le caratteristiche, del calcestruzzo.

Linee guida calcestruzzo, la messa in opera

All’interno del decreto legato alle linee guida per il calcestruzzo si leggono, innanzitutto, le indicazioni per la sua messa in opera. Si vedono, quindi, le descrizioni riferite a tutte le operazioni per la movimentazione, la compattazione e anche il getto di questo materiale.

Inoltre, vengono descritti anche quali dovrebbero essere i documenti di accompagnamento ad opere realizzate con questo elemento.

Linee guida calcestruzzo, la valutazione

Il documento si occupa anche di determinare le linee guida per il calcestruzzo legate alla valutazione delle opere in essere. Si dovranno, quindi, valutare correttamente le caratteristiche meccaniche relative al calcestruzzo già presente nelle opere edili.

Si indicano, inoltre, le differenti modalità per eseguire le prove, ad esempio per la resistenza del calcestruzzo in particolari situazioni, come può accadere per le valutazioni antisismiche.

All’interno del documento, inoltre, vengono evidenziati tutti quelli che sono i parametri che dovranno essere messi in atto per effettuare le valutazioni. Sono sottolineati anche i metodi indiretti e le precauzioni che potranno essere utilizzati sempre per effettuare prove e valutazioni in merito al calcestruzzo.

Queste linee guida, quindi, costituiscono un vero e proprio vademecum per tutti gli operatori del settore.