Sport Missione Comune che consentirà di accedere ai mutui agevolati: infatti, la presentazione delle domande potrà avvenire entro il prossimo 28 ottobre.

Lo stanziamento totale per poter realizzare questo tipo di lavori sarà di 200 milioni di euro e potrà riguardare impianti di diverso tipo: dagli stadi, alle palestre, sino alle piste ciclabili comunali.

Il bando è stato istituito grazie alla collaborazione tra l’Anci (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) e l’Istituto per il Credito Sportivo e vuole arrivare a valorizzare correttamente le infrastrutture che siano destinate alla pratica sportiva.

 La suddivisione delle risorse per la riqualificazione impianti sportivi

In particolare, le risorse per la riqualificazione impianti sportivi saranno suddivise in due plafond: il primo, che è del valore di 100 milioni di euro, verrà offerto ai diversi Comuni con un prestito a tasso zero, mentre il secondo, sempre di 100 milioni, potrà essere erogato agli enti locali e anche ai privati per le operazioni di partenariato tra pubblico e privato a tasso agevolato.

Ogni ente avrà la possibilità di presentare anche più di un’istanza: ognuna di queste dovrà essere riferita ad un progetto singolo o, comunque, ad un lotto. Il mutuo massimo che il singolo ente potrà contrarre per realizzare queste opere relative al patrimonio sportivo sarà si 2 milioni di euro, che potranno salire a quattro nel caso di Comuni capoluogo e per le diverse unioni di Comuni.

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome