fascicolo del fabbricato

Il fascicolo del fabbricato potrebbe diventare obbligatorio, almeno ascoltando le richieste dei sindacati e anche quelle delle associazioni dei professionisti, che lo reclamano a gran voce. Il fascicolo del fabbricato, infatti,  è un documento grazie al quale poter monitorare lo stato di un immobile durante tutta la sua vita, avendo anche la possibilità di indicare quelli che siano stati gli eventi critici che lo abbiano riguardato.

La richiesta del fascicolo obbligatorio è provenuta sia dalla Fillea CGIL (Federazione italiana lavoratori legno ed affini) sia dalle diverse Associazioni Professionali che si occupano di edilizia, e potrebbe sfociare un una modifica legislativa a tutti gli effetti.

Fascicolo del fabbricato, quali i contenuti necessari

Proprio in relazione alla possibilità di vedere un obbligo per la redazione del fascicolo del fabbricato, è anche necessario definire quali possano essere i suoi contenuti fondamentali. Innanzitutto, il documento dovrà contenere una prima parte generale, nella quale si indicheranno le caratteristiche essenziali dell’immobile.

Ad esempio, sarà proprio in questa sezione che si dovrà indicare se l’unità abitativa interessata faccia parte di un condominio oppure se sia la componente di un altro tipo di struttura. Inoltre, sempre nella parte introduttiva bisognerà aggiungere degli elementi che possano consentire di specificare le caratteristiche della singola unità abitativa, come la sua grandezza e le condizioni nelle quali si trovi al momento della redazione del documento.

Una seconda parte del fascicolo del fabbricato dovrà occuparsi di specificare quale sia la condizione sismica e quella strutturale dell’edificio e anche dalla singola unità abitativa, oltre alle indicazioni riferite alla classe energetica dell’immobile e del singolo appartamento.