Per un imbianchino la Camera di Commercio è un ente al quale iscriversi? Sarà obbligato all’iscrizione al registro delle imprese? Le risposte a tali domande non sono così scontate come si potrebbe pensare, in quanto il tutto potrà variare sulla base di una serie di fattori.

Infatti, l’iscrizione alla Camera di Commercio per l’imbianchino dipenderà sempre dalla forma lavorativa che verrà utilizzata dall’imbianchino per poter svolgere la sua professione. Nel caso in cui l’imbianchino sia un semplice dipendente non dovrà, ovviamente, iscriversi alla Camera di Commercio, ma in altri casi potrà essere sottoposto a tale obbligo, e dovrà essere indirizzato verso gli uffici giusti.

Camera di Commercio per l’Imbianchino, quando diventa necessaria l’iscrizione?

L’iscrizione alla Camera di Commercio per l’Imbianchino sarà necessaria in alcuni casi. Come si è già indicato, l’imbianchino dipendente da un’altra azienda o impresa artigiana non dovrà iscriversi alla Camera di Commercio, mentre sussisterà questo obbligo in altri casi.

In particolare, un imbianchino che lavori in proprio dovrà, in primo luogo, aprire una partita IVA. Questa, oltre a renderlo un libero professionista lo obbligherà anche ad assumere un’altra “forma”. Infatti, per la nostra legislazione l’imbianchino  è considerato un artigiano che, nel momento in cui dovesse lavorare in proprio, sarebbe da prendere in esame quale ditta individuale.

La ditta individuale artigiana dovrà subire l’iscrizione al Registro delle Imprese della Camera di Commercio competente per territorio. Specificando ancora di più le caratteristiche dell’impresa artigiana, bisogna sottolineare come l’imbianchino debba iscriversi alla Sezione Speciale del Registro delle Imprese, che comprende tutte le imprese differenti, e in genere molto più piccole, rispetto a quelle presenti nella Sezione Ordinaria.

All’atto dell’iscrizione l’imbianchino dovrà indicare i propri dati identificativi: dal nome, al cognome, sino alla ragione sociale, alla partita IVA e alla sede legale, ad esempio quella nella quale l’imbianchino tenga gli attrezzi del mestiere oppure si occupi di incontrare potenziali clienti.

Camera di Commercio per l’Imbianchino, come effettuare l’iscrizione

Le attuali procedure che riguardano l’iscrizione alla Camera di Commercio per l’imbianchino sono state semplificate. Si dovrà presentare un unico documento, chiamato ComUnica, per il quale si potranno seguire alcuni semplici passaggi.

Ci si potrà rivolgere ad un professionista abilitato per effettuare l’iscrizione e presentare la domanda, come un Commercialista oppure un consulente fiscale. Esso inoltrerà la domanda e sarà in grado di comunicare all’imbianchino l’esito della sua iscrizione; l’inoltro della domanda potrà essere effettuato via posta elettronica all’indirizzo indicato dalla stessa Camera di Commercio. Nel caso in cui vada tutto a buon fine verrà rilasciato un certificato che indicherà l’appartenenza dell’artigiano al Registro delle Imprese.

Camera di commercio per l’Imbianchino, quali i costi di iscrizione?

La procedura per l’iscrizione alla Camera di Commercio per l’imbianchino è stata indicata, ma ci si potrebbe chiedere quali siano i costi per effettuare tali passaggi. In generale l’imbianchino dovrà pagare alcuni costi fissi, che saranno i seguenti:

  • Diritti camerali per circa 60 euro per ogni ditta individuale;
  • Diritti di segreteria pari a 18 euro;
  • Imposta di bollo pari a 17,50 euro;

Tuttavia, oltre ai costi fissi, che sono uguali per tutti e in tutte le Camere di Commercio, si potranno aggiungere i costi relativi alle parcelle per i servizi resi dal professionista che si sia occupato dell’inoltro della domanda. Per questo si potrà arrivare a spendere molto di più, anche se l’iscrizione dovrà comunque essere fatta una volta sola.

 

Condividi
Articolo precedenteStucco Romano OIKOS: a cosa serve e come applicarlo
Articolo successivoMobilità sostenibile, 35 milioni di euro stanziati
Sicula doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari. Gli vengono riconosciute capacità intuitive