presepe cartone

Dopo l’albero, il presepe è il grande protagonista del Natale. E se questa volta volessimo realizzare un presepe differente dagli scorsi anni? Magari affidandoci al fai da te e realizzarlo in maniera ecologica con gli scarti del cartone. Magari potrebbe essere l’occasione per insegnare ai nostri bambini come riciclare, divertendoci insieme a loro a creare un presepe con il cartone. Quest’ultimo è un materiale davvero malleabile e con qualche aggiunta intelligente, possiamo creare un presepe davvero memorabile. Vediamo dunque di cosa abbiamo bisogno per realizzare il nostro presepe con gli scarti di cartone.

Occorrente

  • Cartone inutilizzato: cerchiamo di raccogliere tutto il cartone che abbiamo in casa (scatole di cartoncino, pacchetti di sigarette, scatole regalo inutilizzate).
  • Colla vinilica bianca.
  • Pennelli per la colla e per i colori.
  • Neve spray.
  • Forbici.
  • Taglierino.
  • Nastro adesivo trasparente.

Se decidiamo di realizzare un presepe con cartoncino ondulato, abbiamo 2 alternative: o lo acquistiamo o lo recuperiamo dalle scatole da imballaggio, togliendo la parte liscia superiore.

5 Prodotti a confronto

Realizzazione del presepe con gli scarti del cartone

La maggiore difficoltà nella realizzazione di questo presepe la possiamo riscontrare nella creazione delle casette. Possiamo quindi optare tra una casetta semplice o una costruzione più complessa con tetto e tegole in das o terracotta. Una volta aver individuato il piano d’appoggio per il nostro presepe, che deve essere largo e lungo a sufficienza e preferibilmente in materiale solido e morbido come il polistirolo o legno, possiamo quindi procedere alla costruzione del nostro presepe di cartone.

Dobbiamo costruire le casette di cartone in modo tale da ricreare un piccolo borgo antico. Il presepe non deve avere casette troppo moderne e possiamo optare tra case con tetto piano o tetto spiovente. Dopo averle realizzate, dobbiamo scegliere se dipingerle di bianco con la tempera o lasciarle del loro colore naturale. Ovviamente se il cartone a disposizione è da riciclo, bisognerà ridipingerlo per eliminare i residui di colore. E’ necessario ritagliare le porte e le finestre prima di assemblare il tutto. Le dimensioni delle casette possono essere le seguenti:

  • una casa grande di dimensioni 80 cm x 60 cm in cui inseriremo la sacra famiglia;
  • 2 case medie di dimensioni 70 cm x 40 cm dove metteremo i fabbri;

Dobbiamo realizzare le casette prevedendo un bordo di almeno 3 cm alla base che deve essere piegato all’interno della casa e che servirà per incollarla al suolo. La fase che può risultare più complessa della costruzione è quella dell’incollaggio in maniera tale che il presepe sia stabile e non barcolli. Il modo migliore per creare un effetto consistente è proprio quello di prevedere basi di presa al suolo per ogni pezzo. Fortunatamente il cartone si incolla senza troppi problemi.

Adesso, utilizzando degli stecchini di legno, possiamo creare la staccionata, il gregge e i pastorelli e li incolliamo tra loro. Ultimiamo il presepe assemblando il borgo e aggiungiamo ponti e scale se lo desideriamo. Posizioniamo adesso i vari personaggi, spruzziamo della neve spray e applichiamo le luci nella parte posteriore delle case o appendendole nella parte superiore del presepe. Se vogliamo possiamo ricoprire il presepe con un tetto finale di paglia o con un grande ramo di abete.