presepe polistirolo

Quando si avvicina il Natale ritorniamo tutti un po’ bambini: grandi e piccini infatti non vedono l’ora di decorare la casa con l’albero di Natale e il presepe. Quest’ultimo è uno dei simboli natalizi più tradizionali al mondo e nelle case italiane ce n’è sempre uno illuminato che rende l’atmosfera ancora più magica. Se desideriamo realizzare un presepe diverso dal solito, ci sono diversi materiali che possiamo adoperare di facile reperibilità e lavorazione.

Per esempio uno di questi è il polistirolo, un materiale molto versatile che si trova in commercio sia sotto forma di fogli perfettamente levigati e di diverso spessore, che in forma liquida da spruzzare con un compressore o direttamente con una bomboletta spray. Costruire un presepe in polistirolo non è impossibile, l’importante è armarsi di pazienza, fantasia e manualità. Vediamo quindi come realizzare un presepe fai da te fatto in casa con il polistirolo.

Se abbiamo deciso di creare il nostro presepe di polistirolo, dobbiamo scegliere precedentemente il modello da realizzare e fare un vero e proprio progetto della struttura. Il polistirolo è un materiale facilmente lavorabile ma deve essere trattato con delicatezza data la sua friabilità. Ecco quindi cosa è necessario per realizzarlo.

Oggetti indispensabili per un presepe

Occorrente

Dobbiamo acquistare dei pannelli di polistirolo, venduti in varie dimensioni e di uno spessore di almeno 5 cm. In commercio esistono pannelli da 100 cm x 50 cm x 5 cm. In alternativa, se abbiamo a casa delle confezioni e involucri di polistirolo da riciclare possiamo benissimo adoperare anche quelli. Inoltre ci occorrono i seguenti materiali:

  • Colla adatta al polistirene o colla a caldo con relativa pistola.
  • Colla vinavil per l’esterno.
  • Scalpello con punta sottile.
  • Cutter/taglierina.
  • Cartavetro.
  • Tempere.
  • Pennelli.

Realizzazione

Iniziamo con la realizzazione. Per costruire un presepe con la sua tipica forma di borgo, dobbiamo sovrapporre più strati di polistirolo in modo da creare una sorta di roccia e delle scalinate. La costruzione delle case avviene semplicemente scolpendo dei pezzi unici di polistirolo o assemblando tra loro dei pannelli più sottili. La caratteristica del presepe in polistirolo è che si possono realizzare le tipiche case dell’ambientazione araba dei cosiddetti presepi palestinesi con le cupole. Basta quindi acquistare delle palline di polistirolo tagliate a metà e incollarle sui tetti conferendogli la classica forma di cupola.

Dobbiamo quindi realizzare una casa più grande che funga da grotta santa. Intorno ad essa, creiamo delle casupole di diverse dimensioni avendo cura di tagliare con il taglierino le porte e le finestre. Dopo aver creato il primo modello di base possiamo scolpire il polistirolo con lo scalpellino che dovremo riscaldare per scalfire meglio il materiale plastico. Per il rivestimento possiamo preparare un impasto di vinavil e gesso o sabbia dopo aver scartavetrato le superfici per renderle grezze e ruvide.

Se vogliamo ricreare il classico presepe palestinese, coloriamolo di bianco candido o giallo sabbia aggiungendo della tempera giallo senape o ocra. Spennelliamo le case con l’impasto ottenuto e attendiamo che asciughi. Cospargiamo di muschio le zone adiacenti alle case dopo aver applicato della colla per farlo aderire. Attendiamo 24 ore per posizionare pupi e personaggi. Adesso il nostro presepe di polistirolo è pronto e possiamo mostrarlo con orgoglio.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome