piastra ferro stiro
piastra ferro stiro

Alcuni elettrodomestici necessitano di un controllo costante allo scopo di evitare i malfunzionamenti che, ad esempio, possono essere tranquillamente prevenuti grazie ad una corretta. Questo dispositivo, infatti, avendo contatti continui con l’acqua potrà deteriorarsi facilmente anche a causa delle altissime temperature alle quali arriva. Per questo motivo la sua manutenzione sarà non solo utile ma sicuramente necessaria e potrà essere realizzata da tutti in pochi e semplici passaggi.

Manutenzione del Ferro da stiro: la pulizia profonda

Nel caso in cui il vostro ferro da stiro dovesse non funzionare correttamente, il problema potrebbe trovarsi nella presenza di impurità e calcare eccessivi. Per questo la pulizia è il primo passo per una completa Manutenzione del ferro da stiro. Come prima cosa dovrete, ovviamente, staccare il ferro dalla corrente e dovrete assicurarvi che il dispositivo sia ormai freddo.

Potrete pulire la piastra con un prodotto specifico ed una spugna che non rovini la sua parte esterna e superficiale, mentre per eliminare le macchie di bruciato potrete usare semplicemente il succo di mezzo limone. La pulizia del ferro da stiro andrebbe eseguita una volta al mese circa in modo da prevenire tutti i problemi che possono derivare dalla presenza di calcare ed altre impurità sia a livello della piastra sia in altri elementi della scocca.

Nel caso in cui il vostro ferro abbia una caldaia a parte potrete effettuare una pulizia mensile della stessa per evitare la formazione di calcare. Questa si potrà fare inserendo nella stessa una soluzione di acqua e aceto. Poi, dovrete accendere il ferro e farlo arrivare alla temperatura richiesta per iniziare la formazione del vapore. Fatelo “sfogare” un po’ e poi spegnetelo in modo da poterlo svuotare completamente.

Manutenzione del ferro da stiro: la riparazione

Nel caso in cui la Manutenzione del ferro da stiro richiesta sia più profonda, allora potrete passare a realizzare piccoli interventi per farlo funzionare nuovamente al meglio.

Nel caso in cui sia necessario sostituire il cavo di alimentazione dovrete:

  • Togliere la piastrina posteriore del dispositivo per poter vedere la parte del vano morsetti;
  • Staccare i conduttori del vecchio cavo: potrete farlo svitando i morsetti;
  • Nel caso in cui il cavo sia solo parzialmente rovinato potrete tagliare la parte maggiormente deteriorata con le forbici da elettricista;
  • Nel caso in cui sia necessario sostituire il passacavo del ferro potrete prenderne uno nuovo e potrete successivamente far passare al suo interno il cavo;
  • Usate una pinza spelafili per liberare la parte finale dei cavi dalla copertura;
  • Inserite i tre cavi terminali nei morsetti corrispondenti;
  • Stringete le viti dei morsetti;
  • Nel caso in cui sia necessario sostituire la resistenza del ferro potrete allentare le viti e togliere i terminali della resistenza;
  • A questo punto, per sostituire la resistenza estraete quella vecchia ed inserite quella nuova;
  • Dopo aver concluso tutte le operazioni di Manutenzione del ferro da stiro potrete riapplicare la piastrina per la protezione dei morsetti;

In questo modo potrete riavere un ferro da stiro perfettamente funzionante e in grado di resistere ancora molto tempo.

 

 

Condividi
Articolo precedenteRecupero Seminterrati, una legge lo regola in Lombardia
Articolo successivoCome Costruire un cancelletto di sicurezza
Sicula doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari. Gli vengono riconosciute capacità intuitive