antiruggine ferro
antiruggine ferro

Antiruggine: aspetti e riflessioni e tipologie

 

L’antiruggine è un prodotto ad hoc per trattare e prevenire l’insorgenza della ruggine.

Questa è il risultato di specifiche reazioni chimiche che interessano il metallo e nello specifico sopratutto il ferro . La reazione avviene sulla superficie del materiale ed interessa l’ossigeno, l’anidride carbonica e l’acqua presenti nell’aria.

In parole povere il materiale viene ossidato. Se non si interviene tempestivamente questo processo può intaccare anche la parte interna della struttura, compromettendone la propria integrità.

La ruggine si può prevenire con appositi antiruggine, oppure eliminarla una volta che si è già formata. Il consiglio è sempre di prevenirla.

Questi prodotti si possono realizzare in casa in maniera naturale, o acquistarli presso ipermercati, punti vendita dedicati al fai da te o classici colorifici.

I prodotti tradizionali venduti nei classici negozi sono  prodotti prettamente chimici, ma comunque molto efficaci.

Antiruggine naturale fai da te

Degli ottimi antiruggine naturali sono il limone, il sale, la cipolla e l’aceto. Questi prodotti naturali possono eliminare la corrosione superficiale perchè sono degli ottimi anticorrosivi. Funzionano però, solo quando la reazione chimica non è eccessivamente estesa.

Per utilizzarli è necessario preparare la superficie da trattare, usando spazzole metalliche, carta o spugna abrasiva eliminando così il grosso della parte interessata dalla ruggine.

Successivamente bisognerà togliere eventuali residui di sporco e di polvere e passare del sale con del del succo di limone sulla parte da trattare.

Bisognerà far agire il composto per una mezz’ora abbondante per poi eliminarlo con una spugna umida.

La cipolla è perfetta per trattare la ruggine dell’acciaio. Occorrerà tagliarla a metà e cospargerla con dello zucchero per poi passarla il tutto sulla ruggine.

Infine consigliamo pulire il tutto con un panno umido o con una spugna.

Per togliere la ruggine dall’ottone invece occorrerà utilizzare un panno morbido imbevuto di aceto.

Per prevenire la formazione della ruggine sull’ottone si potrà pensare di usare della cera d’api, sciolta a bagnomaria e spennellata sulla superficie da trattare.

Antiruggine chimico tradizionale

Il trattamento con l’antiruggine chimica è fondamentale per eliminare uno strato consistente di ruggine. Molti di questi prodotti hanno la caratteristica di eliminare la ruggine presente e preservare le superfici anche in un secondo tempo.

Le sostanze che compongono questi prodotti già confezionati sono solitamente la trielina, la soda caustica e l’acido citrico. Una precauzione utile e quella di proteggersi con guanti, camice e mascherina durante il suo uso. Sono acquistabili singolarmente in svariate confezioni e si potranno utilizzare seguendo le schede tecniche del prodotto.

Il procedimento che consigliamo e di utilizzare una spazzola d’acciaio o una spugna abrasiva prima dell’applicazione.

In commercio esistono anche  il solvente ed il convertitore di ruggine, perfetti per eliminare la corrosione. Il loro uso è abbastanza semplice: cospargere il metallo con il convertitore sulle zone interessate dalla ruggine.

Per un trattamento preventivo consigliamo prodotti specifici come gli smalti che svolgono anche la funzione di antiruggine.

Cosa trattare con l’antiruggine

I materiali soggetti all’attacco della ruggine sono moltissimi, tutti caratterizzati da una particolare componente ferrosa.

Come il ferro, il metallo, la ghisa, l’ottone, il piombo e in generale tutti i metalli.

Prestare attenzione al loro corretto mantenimento, utilizzando appositi prodotti antiruggine. Un consiglio e quello di farsi consigliare da un colorificio o da un imbianchino di comprovata esperienza.

I cancello, le inferiate o le recinzioni sono tra i manufatti che soffrono maggiormente l’attacco della ruggine perchè essendo all’esterno subiscono cambiamenti climatici.

Non sono esonerate anche le lampade da esterno in metallo, specie quelle d’epoca.

Le tipologie di antiruggine in commercio:

Antiruggine Spray o a bomboletta: sul mercato sono state ultimamente introdotte antiruggine al solvente in bomboletta spray.

Si tratta di vernici generalmente al solvente con una discreta rapidità ad essiccarsi. Punto di forza di questi prodotti è la praticità, la velocità nell’eseguire i lavori e la caratteristica che essendo spray si riescono a raggiungere zone difficili, di contro non vanno bene per le superfici medio grandi.

antiruggine spray a bomboletta
antiruggine spray a bomboletta

Antiruggine sintetiche: sono le classiche vernici che si trovano nei colorifici o nei centri fai da te.

Sono antiruggine a base solvente che si applicano principalmente a pennello. L’asciugatura varia da circa 1 o 2 ore fino a 4 ore.

La diluizione è da eseguire esclusivamente con acquaragia o diluente sintetico.

antiruggine sintetica
antiruggine sintetica

Antiruggine nitro: l’antiruggine nitro è un tipo di antiruggine che viene prevalentemente usata in campo industriale o da fabbri.

La caratteristica principale è sono a base di nitrocellulosa con  un’elevata capacità d’asciugatura in tempi brevissimi, quasi istantanei.

La diluizione avviene esclusivamente a mezzo diluente nitro.

Antiruggine a rapida essiccazione: è una vernice che si colloca a metà tra un antiruggine al solvente e un antiruggine nitro.

Ovvero: è possibile applicarla sia a spruzzo che a pennello e generalmente viene usata sia in edilizia che in industria.

La corretta diluizione avviene per mezzo diluente sintetico anche se è possibile diluirla con diluente nitro in caso di applicazione a spruzzo.

antiruggine nitro
antiruggine nitro

 

L’effetto ruggine in architettura:

Il color ruggine è sempre molto apprezzato sia nella moda che nell’arredo, ma ricercare o ricreare l’effetto corrosione è un trend tutto nuovo.

Si chiama corten questa tipologia di “nuance” ed è stata proposta da aziende di arredobagno, di rivestimenti ceramici, anche di parquet.

Non mancano poi i prodotti per creare l’effetto ruggine, da passare su differenti materiali, per decorare in modo glamour i tuoi arredi.

Costo medio dell’antiruggine:    

  • antiruggine spray (bomboletta) euro 5,00
  • antiruggine classica al solvente euro 9,00 al litro
  • antiruggine a rapida essiccazione euro 8,00 al litro
  • antiruggine nitro euro 7,00 al litro