frontespizio colorato
frontespizio colorato

Rimuovere il rivestimento plastico dalle facciate

 

Oggi vogliamo affrontare un’ argomento molto richiesto dagli imbianchini e dagli utenti online, perchè la pratica della rimozione può nasconde alcune insidie o alcuni dubbi.

La rimozione dei rivestimenti plastici dai muri delle facciate.

Nello specifico tutti i rivestimenti plastici come i graffiati, i veneziani, i bucciati, ecc che si trovano in molte case ed in tantissimi palazzi delle città italiane; soprattutto quelle metropolitane del nord dove a cavallo tra gli anni 70 e 90 veniva decisamente apprezzato dalla committenza per le sue doti di praticità e di durata.

Cos’è un rivestimento plastico:

 

Il rivestimento plastico è un’ intonaco di finitura con granulometrie variabili a 1000 a 1900, che viene utilizzato per donare abbellimento e protezione alle facciate.

E’ composto da polveri inerti (a granulometria variabile) e resina acrilica da cui deriva il nome di plastico.

Generalmente viene applicato da imbianchini specializzati organizzati in squadre composte da almeno 2/3 addetti che possono diventare svariati in base alla grandezza ed alla difficoltà del lavoro da eseguire.

 

Rimuovere i rivestimenti plastici con lo sverniciatore

 

Sicuramente lo specifico sverniciatore per la rimozione dei rivestimenti plastici rappresenta l’attuale miglior metodo per la rimozione. Non si tratta di un comune sverniciatore, ma di un sverniciatore per edilizia.

Procurarsi questo materiale è abbastanza semplice se ci si reca in un colorificio specializzato, il costo è di circa 150 euro per un bidone da 20 litri. Con un litro di sverniciatore si possono rimuovere da 2 a 4 mq di rivestimento.

In commercio esistono anche degli sverniciatori all’acqua inodore. Questo tipo di verniciatore lo sconsigliamo in quanto è poco efficace, pertanto non ne citeremo le doti e l’uso.

Potrebbero anche interessarti questi articoli:

 

Come rimuovere i rivestimenti plastici con lo sverniciatore

 

Bisognerà munirsi di tutti i dispositivi di protezione individuali come i guanti resistenti agli acidi, le maschere per le vie respiratorie, gli occhiali di protezione e la tuta per proteggerci da eventuali schizzi di sverniciatore.

Poi possiamo procedere con applicare a pennello o rullo lo sverniciatore (consigliamo una piccola zona per eseguire un test preliminare).

Attendere da un minimo di 30 minuti fino ad un massimo di un’ora (in base alle temperature esterne) per far agire il prodotto, dopodichè si potrà usare una spatola rigida con manico in legno o uno speciale raschietto da porre sotto il rivestimento ed iniziare a rimuovere il rivestimento fino a rimuoverlo completamente.

Consigliamo di ripetere l’operazione nel caso il rivestimento faccia fatica a rimuoversi.

 

Rimuovere i rivestimenti plastici con la fiamma

 

Ottimo metodo per rimuovere il rivestimento plastico dalle facciate. Ultimamente viene poco praticata questa tecnica perché produce gas nocivi per la salute dell’uomo e per l’inquinamento da fumi provocati da questo metodo.

Metodo decisamente sconsigliato all’interno delle abitazioni.

Si tratta senza dubbio del metodo più veloce in quanto basterà scaldare una zona di circa ½ metro quadrato e procedere immediatamente con l’eliminazione del rivestimento.

Come rimuovere i rivestimenti con la fiamma

 

Anche in questo caso bisognerà munirsi ed indossare tutti i dispositivi di protezione individuale, poi bisognerà trovare una fonte di gas (che potrebbe essere una bombola) e collegarla tramite un tubo a una impugnatura per l’erogazione della fiamma (cannello).

I costi sono decisamente più esigui del metodo precedente in quanto la spesa massima per una bombola al gas e la relativa attrezzatura si aggira sui 50/70 euro.

Procede con scaldare zone di circa ½ metro quadrato per volta ed inserire immediatamente con decisione una spatola rigida in ferro con manico o un raschietto.

Ripetere l’operazione più volte per eliminare tutto il rivestimento.

 

Metodo alternativo:

 

Un metodo alternativo alla rimozione del rivestimento plastico è l’uso di una pistola termica. E’ possibile acquistare questa attrezzo direttamente nei centro bricolage con un costo a partire da 30 euro circa.

Questo metodo (molto efficace) è utilizzato principalmente per rimuovere da svariati supporti; di contro può essere usato solo per piccole zone.

 

Ora che vi abbiamo illustrato una panoramica generale su come rimuovere il rivestimento plastico, non vi resta che scegliere il metodo migliore.

 

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo sui Social!