rimuovere carta parati
rimuovere carta parati

Sommario

Come rimuovere la carta da parati

 

Come rimuovere la carta da parati è un quesito che molte devono affrontare, soprattutto perché negli anni 90′ era un classico delle case italiane, mentre oggi a perso un po’ di fascino.

Purtroppo non è sempre impresa semplice ma con la giusta tecnica e le idonee attrezzature potrai rimuovere la tua carta da parati senza grosse difficoltà.

In commercio esistono svariati prodotti e macchinari adatti alla rimozione della carta da parti, oppure (se lo vorrai), potrai utilizzare i rimedi più tradizionali (sempre con ottimi risultati).

 

 

Come rimuovere la carta da parati

Proteggi i pavimenti e gli arredi nella stanza dove rimuoverai la carta da parati, usa teli o carta di giornale.

Spegni anche tutti gli interruttori delle luci e prese elettriche nella stanza, e proteggi gli interruttori stessi coprendoli con carta da giornale o cellofan.

Se rimuoverai la carta da parati da una parete in cartongesso sii cauto con solventi o vapore durante la procedura perché questo materiale non tollera la troppa umidità.

Se non sai quale sia la tipologia puoi verificare inserendo la lama di un taglierino sotto un angolo della carta da parati e prova a tirarla via con le mani.

Se si stacca in un unico pezzo si tratta di tipo rimovibile. Se invece si stacca solo la parte superficiale e rimane attaccato al muro uno strato cartaceo, è una carta al vinile, mentre sarà carta da parati tradizionale se con le mani riuscirai a togliere solo piccoli pezzi o se non riuscirai proprio a staccarla.

In questo caso il metodo con il vapore o con solventi sono gli unici adeguati.

Per togliere la carta da parati senza problemi dalla parete senza danneggiarla bisogna adottare alcune misure e procedure specifiche. Inoltre, si hanno a disposizione numerosi sistemi, diversi tra loro a seconda del tipo di carta da parati da togliere o delle caratteristiche del muro.

Per eliminare la carta da parati a mano senza prodotti o vapore, se questa è in vinile, elimina la parte superficiale di questa, sarà facile come operazione e vedrai lo strato cartaceo inferiore rimanere attaccato alla parete.

A questo punto con il taglierino applica dei tagli orizzontali sullo strato cartaceo rimasto, bagna la carta con il solvente adatto alla rimozione o con una soluzione di acqua calda e solvente utilizzando sempre una spugna, uno straccio, con un flacone spray o con un rullo.

Lascia in posa alcuni minuti e procedi alla rimozione dello strato rimasto, per le zone più difficili da rimuovere aiutati con una spatola.

Ora elimina tutti gli eventuali residui con acqua calda e detergente, risciacquando ed asciugando la parete con un panno pulito e ben asciutto.

Se la parete è in cartongesso raschiate e non bagnate il muro.

Per eliminare invece la carta da parati tradizionale con il vapore dovrai munirti di un macchinario apposito, definito “staccaparati” o “scollatrice”, in alternativa un elettrodomestico tipo vaporetto andrà benissimo, queste macchine si possono anche noleggiare.

In questo caso pratica dei tagli con il taglierino in modo orizzontale, sulle pareti in cartongesso puoi evitare questo passaggio.

L’operazione di rimozione andrà svolta a zone, così da trattare e rimuovere subito poco per volta.

Appoggia la staccaparati sulla carta per alcuni minuti, dall’alto verso il basso devi procedere sulle singole strisce e proteggiti adeguatamente per non scottarti.

Terminato con il vapore alza l’angolo della carta da parati con il taglierino ed eliminala tirando verso l’alto. Raschia la parte che rimane attaccata alla parete con una spatola apposita, poi elimina tutti i residui con acqua calda e detergente ed asciuga la parete.

Se invece vuoi eliminare la carta da parati con i solventi appositi sappi che esiste un’alternativa eco-friendly da realizzare con acqua mischiata ad aceto al 20%.

Come per gli altri metodi pratica dei tagli sulla carta da parati, evita se vuoi passaggio se la parete è in cartongesso, applicate la soluzione con aceto o il solvente sulla parete con il rullo e lasciate in posa per alcuni minuti. Anche in questo caso procedete a piccole zone per volta.

Con l’aiuto di una spatola elimina la carta da parati dal basso verso l’alto, una striscia per volta; esegui un altro passaggio con la soluzione all’aceto o con il solvente, in media si consiglia di fare 2 o 3 passaggi.
Anche in questo caso tutti i residui andranno eliminati con acqua calda e detergente, asciugando la parete man mano.

 

Curiosità: le nuove carte da parati facili da rimuovere

 

In via generale le nuove carte da parati sono più facili da rimuovere, alcuni modelli si possono togliere anche da asciutti e senza lasciare residui.

Alcune tipologie rilasciano addirittura una gradevole profumazione, altre assorbono i cattivi odori, alcune sono realizzate con fili in tessuto, ecc.

 

Conclusione

La rimozione della carta da parati è semplice basta utilizzare i giusti prodotti e nel modo corretto, le nuove tecnologie poi agevolano l’operazione e se utilizzerai nuove carte da parati la rimozione ti sarà ancora più semplice e veloce.

Una raccomandazione importante: se l’articolo che hai letto ti è piaciuto, condividilo sui social!