fase lavorativa gessista
fase lavorativa gessista

Le cornici in gesso sono un elemento decorativo molto elegante e versatile all’interno dell’abitazione. Possono essere utilizzate su soffitti e pareti, come semplice abbellimento oppure come sostegno per luci e faretti. Posare le cornici in gesso non richiede una procedura complessa, con i materiali adatti e un pò di accortezza potrete installare le vostre cornici in poco tempo e ottenendo il massimo risultato.

Come posare una cornice in gesso

Per posare una cornice in gesso sarà necessario preparare preventivamente la superficie che andrà ad accoglierla. Pareti e soffitti vanno ripuliti da eventuali residui di stucco o intonaco vecchio che rendono disomogenea la superficie e liberati dalla polvere. In seguito disegnare l’area dove verrà

fissata la cornice. Per favorire l’aderenza della cornice in gesso, bisognerà rendere ruvido il muro, carteggiandolo delicatamente con della carta vetrata per qualche minuto. Terminata questa procedura, il supporto sarà pronto.

A questo punto preparare il collante. In genere si tratta di apposite colle in polvere che vanno miscelate con dell’acqua tiepida. Prendere un secchio vecchio e versare la polvere e l’acqua nelle quantità indicate sulla confezione, dopodiché bisognerà mescolare energicamente il composto finché non risulterà liscio ed omogeneo, privo di grumi. Una volta che il collante sarà pronto, con un pennello inumidire sia la parte della cornice da installare sia il muro su cui verrà posata. Spalmare uno strato di colla sull’elemento in gesso e farlo aderire al muro, applicando un’adeguata pressione per qualche secondo.

Come rifinire le cornici in gesso

Una volta che la cornice sarà stata posata, sarà necessario rifinirne la superficie in modo da renderla esteticamente più attraente e omogenea. É consigliabile stuccare la cornice, prestando maggiore attenzione agli angoli e alle giunture che dovranno essere perfettamente coperti. In seguito lasciare asciugare per 24 ore. Una volta trascorso questo tempo, levigarla con della carta vetrata a grana molto sottile, stando attenti a non creare solchi o graffi.

Eliminate i residui di polvere con un pennello asciutto e procedete alla tinteggiatura. Generalmente per le cornici in gesso si utilizza lo stesso colore del muro in cui sono state posate, in modo da farle apparire come un naturale prolungamento della parete stessa. Tuttavia nulla vieta di dipingerle di colori diversi, creando un effetto originale e sofisticato.

Le cornici in gesso possono essere usate in modi differenti: per delimitare i soffitti, rendendoli belli e particolari, come supporto per faretti ad incasso oppure come elemento decorativo da posizionare intorno a quadri, televisori o speciali oggetti d’arredo come gli specchi.