Edilizia

Edilizia, era ormai inevitabile, ecco perchè si è arrivati ad una maxi manovra per il rilancio del settore. A pensare ad un piano per rilanciare l’edilizia soprattutto per il centro storico di Mantova è stato proprio il sindaco Palazzi insieme ai suoi assessori durante un’assemblea.

Edilizia, la situazione peggiora, negozi chiusi anche in centro

Edilizia, proprio durante l’assemblea si è cercato di trovare la migliore soluzione che permettesse di ridare un minimo di speranza e risollevare le condizioni economiche e non soltanto del territorio italiano.

Quale manovra può aiutare a raggiungere questo scopo entro poco tempo? La soluzione pensata da Palazzi è stata recuperare tutti i locali sfitti, per aprire dei negozi e degli uffici. Questi infatti dovrebbero essere adibiti allo svolgimento di servizi che non sono mai stati proposti fino ad oggi. Si tratta di importanti servizi sia per la popolazione che per i turisti.

Il piano prevede un intervento da parte del comune che dovrebbe materializzarsi a breve, negli ultimi vent’anni infatti la mancata riduzione delle tasseha portato alla chiusura nei centri e nei quartieri di attività e quindi negozi di qualunque genere.

L’economia italiana, troppi passi indietro e nessuna buona speranza

Niente di peggiore dato che l’economia e le sue problematiche hanno tirato dietro tutto ciò che ha a che fare con i lavoratori e di conseguenza tutta la  popolazione. Tanti passi indietro, troppi. E adesso l’obiettivo è ridurre del 90% le tasse e permettere la formazione, nascita, la crescita di attività ricettive.

E’ inutile dire che soltanto in questo modo si potrà dare una vera e propria possibilità di rilancio all’edilizia, proprio ciò che serve in quest’ultimo periodo per cercare di animare la situazione economica e non soltanto.

Condividi
Articolo precedenteEdilizia, terza edizione di “Concretezza”
Articolo successivoEdilizia scolastica, un crollo ogni 3 giorni
Sicula doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari. Gli vengono riconosciute capacità intuitive